Home Lezioni Yesterday – Tutorial per Pianoforte

Yesterday – Tutorial per Pianoforte

1
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Yesterday - Tutorial per Pianoforte, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Uno dei brani più celebri dei Beatles è Yesterday, nato dalla penna di Paul McCartney, ma firmato, in nome di un accordo tra i due Beatles secondo cui tutti i pezzi avrebbero portato la firma di entrambi e sarebbero state interpretati dall’autore, dalla coppia Lennon/McCartney.

Il modo in cui è nato questo brano è piuttosto particolare. Non è nato dall’intenzione di Paul mentre stava alla chitarra, bensì in sogno, mentre dormiva.

Paul inizialmente era convinto di aver plagiato un brano già esistente. Hai in mente quando ascolti una musica così perfetta che pensi “non può non esistere già”? Eppure… a quanto pare Paul aveva appena scritto uno dei più grandi successi mondiali e a partire dal momento della sua pubblicazione saranno registrate migliaia di versioni di questo brano.

Yesterday è una ballata malinconica dalla melodia estremamente semplice, agevole da ricordare, la canzone perfetta per diventare icona della musica pop del secolo scorso.

Inizialmente il titolo era “Scrambled Eggs” (uova strapazzate), poi, in occasione del viaggio di Paul McCartney in Portogallo, nella villa del suo amico Bruce Welch, chitarrista con gli Shadows, nasce “Yesterday”.

La canzone assume un peso particolare nella storia dei Beatles, in quanto è l’unica registrata da un solo componente della band. Paul entrò in studio solo con la sua chitarra e fu sostenuto solo un quartetto di archi.

“Yesterday” sarà inclusa nell’album “Help!” pubblicato nel 1965.

Parliamo di musica

Per quanto riguarda il lato strettamente musicale del pezzo, il brano si presenta in Fa maggiore anche se già dalle prime battute l’alterazione in chiave viene annullata e questo accadrà spesso per tutto il brano per via dell’inserimento dell’accordo di Mim7 che sarà l’accordo che caratterizzerà l’intera canzone.

L’estensione della melodia è piuttosto ridotta e questo facilita l’esecuzione per chi si trova alle prime armi.

Bisogna fare molta attenzione nella sezione “B” quando la mano destra e la mano sinistra suonano melodia e accordi in modo omoritmico. I cambi degli accordi avvengono a ogni quarto e questo impegnerà molto l’esecutore.

Tutorial

Pianosolo consiglia

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here