Home Avanzato Scriabin Studio Op.8 n.5

Scriabin Studio Op.8 n.5

1
GD Star Rating
a WordPress rating system
CONDIVIDI
Scriabin Studio Op.8 n.5, 5.0 out of 5 based on 270 ratings

Gli studi di Scriabin sono dei veri e propri capisaldi della tecnica pianistica, molte sono le posizioni scomode da affrontare e il pianista deve capire che assetto impostare per poterle superare.

Non si tratta di studi esclusivamente complicati e con scarsa musicalità, anzi, gli studi di Scriabin sono intrisi di lirismo e di espedienti tecnici di marca lisztiana ai quali va ad affiancarsi anche parte della tradizione slava dell’ 800.

Lo studio preso in considerazione in questo articolo è il numero 5 dell’opera 8, uno degli studi più famosi dell’opera 8.

    La durata di questo studio è breve, infatti è lungo solo 3 pagine, ma si tratta di 3 infinite pagine per chi le affronta.

    È relativamente semplice studiare le note e interpretarlo, ma diventa difficile laddove si cerca di raggiungere la velocità metronomica segnata dall’autore che corrisponde a 72 alla minima.

    Questa velocità è difficilissima da raggiungere e facendo una ricerca potrai notare tu stesso che la maggior parte dei pianisti rendono il brano più lento e cantabile. In effetti una tale velocità forse renderebbe il brano esclusivamente tecnico e poco musicale, ecco perché nasce spontaneo eseguirlo più lentamente, per poterne percepire e gustare ogni singolo accordo.

    A livello tecnico si parla di uno studio basato sui salti, è questo l’elemento chiave che si va a sviluppare. Bisogna avere una buona  visione rapida della tastiera, e una buona memoria, anche perché mi pare impossibile riuscire ad eseguire bene questo brano con lo spartito davanti dato che richiede troppe volte che il pianista guardi la tastiera, e se ci si concentra a guardare anche lo spartito il disastro è assicurato.

    Ecco di seguito le sezioni che reputo più complicate:

    primo-salto

    Alla prima pagina, battuta 7, abbiamo la destra che compie dei salti grandissimi, addirittura di 2 ottave per volta, mentre la sinistra continua a saltare dalla chiave di basso a quella di violino.

    A pagine 2 invece cominciano le terzine:

    image003

    Fai bene attenzione al tempo iniziale che scegli poiché in questa seconda parte diverrà sensibilmente più veloce per via delle terzine e si avrà ancora meno tempo per poter preparare i salti.

    Infine la sezione più complicata dell’intero brano è la variante di battuta 7 con le terzine che troviamo in ultima pagina:

    image005

    È una battuta difficilissima, da studiare con molta cura. Ti consiglio di studiare questi salti suddividendo la battuta in ulteriori sotto-battute in modo tale da poterti concentrare solo su un salto per volta, per esempio:

    image007

    Una volta studiato questo salto si passa al secondo:

    image009

    Poi si passa al terzo salto:

    image011

    E infine:

    image013

    Consiglio di ripetere ogni singola sezione diverse volte ed applicare questo metodo di studio su tutti i salti che si trovano essere complicati all’interno del brano.  Qui di seguito puoi trovare il link per poter scaricare lo spartito.

    Download Spartito

    Download Spartito

     

    Pianosolo consiglia

    1 commento

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here