Home Articoli Altro Come scegliere il miglior sgabello per pianoforte

Come scegliere il miglior sgabello per pianoforte

4
Come scegliere il miglior sgabello per pianoforte, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Scegliere un buono sgabello per pianoforte è una scelta obbligata per un pianista, quasi come scegliere un buon pianoforte. Sedersi, comodamente, su uno sgabello è importantissimo per motivi più o meno ovvi:

  • Si suona da seduti. Da una corretta postura si determina un suono più o meno di qualità.
  • Le sessioni di studio durano anche 8 ore al giorno, il corpo deve rimanere rilassato per tutto questo tempo. Lo sgabello deve essere quindi il più comodo possibile.

Quali sono le caratteristiche per scegliere un buono sgabello?

Terrei presenti le seguenti caratteristiche:

  • Comodità
  • Ampiezza
  • Funzionalità
  • Materiali
  • Estetica

Comodità

Qual è il confort dello sgabello? Si sta comodi o è scomodo già dopo pochi minuti? Bisogna fare attenzione all’imbottitura della seduta, non deve essere troppo dura e nemmeno troppo morbida per evitare affossamenti.

Solidità e stabilità devono andare di pari passo.

Glenn Gould aveva il proprio concetto di comodità, preferiva suonare sulla sua vecchia sedia, con una seduta molto molto bassa. Ovviamente solo talenti come lui e per questioni esclusivamente personali e soggettive si può preferire una soluzione come questa. Noi la sconsigliamo perché la sedia non consente alcuna regolazione, ha lo schienale che potrebbe dare fastidio e non ha sempre un’imbottitura… e quindi potrebbe risultare molto scomoda.

Lo stesso vale per le sedie da ufficio, sia per le braccia laterali, sia per le rotelle… che potrebbero farti muovere o addirittura roteare. Il pianista, una volta seduto non dovrà mai spostarsi. Potrà inclinarsi a destra o a sinistra, potrà controbilanciare il proprio peso con le gambe, ma non dovrà mai spostarsi.

In questo video ti mostro come stare seduto al pianoforte, ma ti invito anche a leggere questo articolo di approfondimento.

video
03:14

Ora che abbiamo escluso le sedie di uso comune (casa ed ufficio) passiamo ad elencare gli sgabelli professionali

Sgabello economico per tastiere

Lo sgabello per tastiere è forse il più economico, in una fascia di prezzo che va da €20 a €30 euro ed è il minimo che si possa acquistare per iniziare lo studio dello strumento. La regolazione è molto difficile, non è molto stabile e la comodità è nella media.

  • Comodità 7
  • Ampiezza 7
  • Funzionalità 3
  • Materiali 5
  • Estetica 4
  • Rapporto qualità prezzo 8

Voto finale: 5.5

Puoi ordinarlo qui.

Sgabello rotondo per pianoforte

Questa tipologia di sgabello ha una superficie di appoggio ridotta, non è molto stabile, la regolazione avviene tramite la rotazione della seduta. Il prezzo è spesso superiore a quello dei fratelli maggiori, per cui non è il massimo per un pianista.
Vista l’instabilità diventa particolarmente difficile suonare note gravi o acute senza iniziare a barcollare.

  • Comodità 5
  • Ampiezza 4
  • Funzionalità 6
  • Materiali 6
  • Estetica 7
  • Rapporto qualità prezzo 4

Voto finale: 5

Puoi ordinarlo qui.

Panchetta per pianoforte in legno

La classica panchetta per pianoforte in legno è sicuramente quella più venduta. Questi sgabelli sono ampi, comodi, stabili e realizzati, spesso, con un buon materiale.

Noi di Pianosolo siamo stati abbastanza sfortunati, in quanto il nostro sgabello (ma a quanto pare ne soffrono un po’ tutti) non ha resistito al corso degli anni. La seduta è diventata instabile, le zampe si sono piano piano svitate e le viti hanno ceduto. 

Probabilmente ciò èdovuto, in linea di massima, alle gambe estremamente sottili e fini. Esistono sul mercato anche sgabelli con zampe più solide. Punterei su quelle.

Il loro prezzo va mediamente dai €70 a salire.

  • Comodità 7
  • Ampiezza 7
  • Funzionalità 5
  • Materiali 6
  • Estetica 6
  • Rapporto qualità prezzo 5

Voto finale: 6

Per ordinarlo clicca qui.

Esempio di sgabello con zampe sottili:

 

  • Comodità 7
  • Ampiezza 7
  • Funzionalità 5
  • Materiali 4
  • Estetica 6
  • Rapporto qualità prezzo 5

Voto finale: 5 1/2

Panchetta per pianoforte professionale

Se vuoi stare più comodo che nel tuo salotto puoi puntare su questo tipo di panchette rinforzate. Normalmente hanno un mobiletto di legno pesante, con legno rifinito e una seduta ampia, spessa e molto comoda.

Consigliato per chi ama questo stile e vuole stare comodo.

  • Comodità 8
  • Ampiezza 8
  • Funzionalità 6
  • Materiali 8
  • Estetica 7
  • Rapporto qualità prezzo 6

Voto finale: 7 +

Per ordinarlo clicca qui.

Panche con meccanismo idraulico

Utilizzati nei migliori concorsi internazionali e sale da concerto, gli sgabelli per pianoforte idraulici sono una scelta obbligata per praticità, comodità e comodità.

La salita e la discesa del panchetto è fluida, veloce, immediata. Realizzati in metallo difficilmente cigolano come i panchetti in legno e offrono una seduta molto spaziosa e comoda.

video
55:10

A nostro avviso rappresentano la migliore soluzione sul mercato.

  • Comodità 8
  • Ampiezza 8
  • Funzionalità 8
  • Materiali 8
  • Estetica 7
  • Rapporto qualità prezzo 6

Voto finale: 8–



I costi vanno dai €150 in su.

Per ordinarlo clicca qui.

Pianosolo consiglia

Articolo precedenteI migliori aforismi dei musicisti e compositori classici
Articolo successivoChe cos’è per te la musica?
Marketing manager e Webmaster di Pianosolo.it, suono il pianoforte da quando avevo 11 anni. Amo la musica e la tecnologia. Per qualsiasi informazione visita la pagina dei contatti

4 COMMENTI

    • Sullo sgabello non ci si deve sedere come su una sedia, ma sulla punta. In questo modo si ha la mobilità delle gambe e del resto del corpo. Se ci si siede su tutto lo sgabello (o la sedia) si è troppo scomodi per suonare e vengono a meno tutti i vari principi di rilassamento che permettono una buona tecnica. 🙂

  1. Io per allenare la stabilità e l’equilibrio mentre suono uso questo https://www.cittadelsole.it/cimage/img.php?src=/skin1/images/fascettebig/mn30024a.jpg&w=300&h=300&fill-to-fit=ffffff&sharpen&save-as=jpg&q=70 Scherzi a parte grazie per queste interessanti dritte che mi saranno utili quando deciderò di comprare una panca come si deve..per ora uso la classica sedia (ma non sono Gould) e una pila di cuscini per regolare l’altezza (non quelli piccoli ma proprio quelli che uso per dormire…)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here