Home Articoli Altro Pianosolo in cantiere n.1 – Da Napoli a Trieste

Pianosolo in cantiere n.1 – Da Napoli a Trieste

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Pianosolo in cantiere n.1 - Da Napoli a Trieste, 5.0 out of 5 based on 3 ratings

Quando un anziano signore con le mani dietro la schiena incontra un altro anziano signore con le mani dietro la schiena un cantiere prende vita. Gru, scavatrici e ponteggi si animano di fronte a loro facendoli tornare bambini. Come quando aspettavano per ore il passaggio di un treno adesso seguono attentamente l’avanzamento dei lavori, con gli occhi del rimprovero controllano che tutto stia procedendo secondo i piani, scuotono la testa quando qualcosa va storto, sbuffano fra di loro sostenendo che le cose non sono più come una volta. Ma rimangono lì fermi ad osservare, affascinati e partecipi. Un’idea o un progetto stanno lentamente prendendo forma.

Questa rubrica nasce dal desiderio di condividere il nostro lavoro, uno spazio, come in un cantiere, dove poter mostrare, anche ai non addetti ai lavori, quello che succede dietro alle quinte di Pianosolo: le nostre idee, i progetti e le anticipazioni sul nostro futuro. La forma di questo spazio è, a differenza di altre rubriche, informale e senza filtri. Sarà bello farti sbirciare dalla rete appena dietro i lavori, potrai commentare e darci consigli, sei qua apposta, non è vero?

Piano City Napoli 2019 si è appena concluso, io e Paola, in rappresentanza di Pianosolo eravamo presenti. La manifestazione per noi è sempre un enorme piacere, principalmente per tre motivi: bella musica, il calore della città e… cibo eccezionale.

Piano City Napoli è una manifestazione con oltre 250 eventi gratuiti, 700 pianisti coinvolti, 60 house concert, 55 location sparse per la città, 160 ore di musica. Tra un babà, una sfogliatella e una pizza abbiamo seguito tutti i main concert, dall’inaugurazione in Piazza Plebiscito all’affollatissimo concerto di Valentina Lisitsa, sempre con una videocamera e una macchina fotografica per catturare le emozioni delle serate.

Sabato pomeriggio abbiamo approfittato di un incontro con il pubblico per conoscere di persona il famoso jazzista Stefano Battaglia, maestro e oratore eccezionale. Paola lo ha intervistato. Purtroppo per me, quando l’intervistato si dimostra interessante Paola non riesce a trattenere il suo spirito giornalistico… significa che dovrò trascorrere almeno un pomeriggio a montare questa intervista. Devi sapere che ogni video che vedi caricato su Pianosolo, nello specifico quelli con un minimo di montaggio, richiedono, oltre alle ore trascorse sul campo, ore e ore di lavoro di post produzione.

L’evento è stato occasione di incontro con vecchie e nuove conoscenze. Al Maschio Angioino, la sede principale di Piano City Napoli, abbiamo conosciuto Nathan Vitta e Igor Longhi, promotori di Piano City Trieste, analoga manifestazione musicale in programma per settembre 2019 (vedi il sito ufficiale, sono già aperte le candidature). L’incontro ci ha dato la possibilità di avviare una preziosa collaborazione come media partner, siamo felici di dare visibilità a eventi come questi, dove la musica e la cultura sono protagonisti. Ci auguriamo che questa collaborazione vada in porto, come lo è stato con Piano City Napoli, Piano City Milano e Piano City Palermo. L’obiettivo è quello di essere presenti il più possibile, il nostro contributo è prezioso per tutto il mondo musicale. Su questo concetto mi piacerebbe aprire una grande parentesi, lo faremo più avanti. La nostra permanenza a Napoli si è conclusa con l’incontro privato con Valentina Lisitsa, che ha rilasciato per noi una breve ma significativa intervista. Che piacere stringerle la mano e conoscerla di persona, anche se solo per pochi minuti. Una cosa che mi ha lasciato a bocca aperta è la grande professionalità e la dedizione allo studio. Ci hanno confidato che prima del concerto Valentina abbia ripassato e suonato per tutte le due giornate precedenti con pochissime interruzioni. Quelli che la considerano esclusivamente un fenomeno mediatico dovrebbero ricredersi, al concerto lo ha dimostrato.

Con Valentina Lisitsa dopo l’intervista

Cambiando argomento, tra le altre novità, con Christian stiamo progettando un nuovo corso progressivo che sta lentamente prendendo forma. Si tratta di un corso di avviamento allo studio del pianoforte in maniera corretta, dalle basi di teoria e pratica fino ad arrivare al completamento del primo anno di studi. Il corso si rivolge a tutti coloro che da sempre hanno desiderato imparare il pianoforte ma che per problemi d’orario, per timidezza, difficoltà logistiche o altro, non riescono a seguire le lezioni dal vivo. Abbiamo previsto oltre 300 lezioni, tra teoria e pratica, e le abbiamo divise in step, in cui l’allievo possa progredire e avanzare con una guida sempre al suo fianco. Da un sondaggio condotto su Pianosolo abbiamo capito che sarebbe molto utile affiancare un tutor o maestro in carne ed ossa ai tutorial online, che possa rispondere alle domande e ai quesiti degli iscritti in maniera rapida, fornendo supporto. Stiamo studiando anche questo aspetto, che sarà approfondito quando Christian, questo 25 aprile, tornerà a trovarci in sede a Grosseto.

Il nuovo corso progressivo

Ci sarà da lavorare e discutere in questi tre giorni. Ci sono nuovi corsi in cantiere, nuove collaborazioni in atto con musicisti professionisti e docenti di conservatorio, ma sopratutto dovremo pianificare le nostre azioni future. Parola d’ordine costruire… come in un cantiere.

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here