Home Articoli Altro Piano City Palermo 2023

Piano City Palermo 2023

0

Ritorna Dal 13 al 15 ottobre torna Piano City Palermo, 3 giorni di concerti dall’alba al tramonto, gratuiti e aperti alla partecipazione di tutta la città.

Con la direzione artistica di Ricciarda Belgiojoso e del Sovrintendente Marco Betta, il festival è un progetto del  Comune di Palermo, Assessorato Cultura, della Fondazione Teatro Massimo, organizzato da hdemia e realizzato con il sostegno di Hermès, in collaborazione con il Conservatorio di Musica “Alessandro Scarlatti” di Palermo, con il patrocinio della Regione Siciliana -Assessorato dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, dell’Università degli Studi di Palermo e dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Occidentale e firma quest’anno la sua sesta edizione, con un programma variegato che animerà luoghi noti e meno noti della città.

“Ogni anno Piano City Palermo si rinnova e racconta la città secondo varie prospettive. Quest’anno il programma è costellato di giovani talenti e la musica spazia dal tempo dei Florio a prime esecuzioni assolute. Dalla monumentale scalinata del Teatro Massimo a Danisinni, da Palazzo Mazzarino a Villa Garibaldi e tanti altri luoghi, siete tutti invitati a riscoprire Palermo a suon di pianoforte”. Ha dichiarato Ricciarda Belgiojoso, direzione artistica.

Andrea Rebaudengo

L’inaugurazione del festival si terrà venerdì 13 ottobre alle 21.00 sulla scalinata del Teatro Massimo con un programma in Prima assoluta del duo composto da Antonino Siringo, pianista noto nell’ambito della musica contemporanea e dell’improvvisazione, e Tovel, nome d’arte con cui il compositore Matteo Franceschini (già Leone d’argento per la musica alla Biennale di Venezia) rilancia la figura dell’autore-interprete con l’elettronica performativa.

Due i concerti all’alba in programma al Molo di Sant’Erasmo, solo una delle bellissime locations che la rassegna andrà a toccare in una città ricca di storia e cultura in un viaggio tra gli stili e i generi musicali si dispiegherà: dal Parco Jung  Piazza Bellini alla Chiesa di Santa Caterina, dal cortile della Questura ai i Cantieri Culturali della Zisa, fino a piazza Danisinni. In occasione della nuova mostra di William Kentridge a Palazzo Branciforte, ci sarà una proiezione dei film storici dell’artista con musica dal vivo al pianoforte con il suo pianista di fiducia Vincenzo Pasquariello.

Domenica, dalle 17.00 alle 19.00, il Teatro Massimo apre il suo Foyer alla città per un recital pianistico composito con i grandi della musica,  da Bach a Mozart a Liszt a Debussy e altri ancora, con i pianisti della Massimo Youth Orchestra, Enrico Gargano, Riccardo Di Giovanni e Vittoria D’Agostaro, e della Massimo Kids Orchestra, Claire Monteleone, e Salvatore Maira.

Piano City Palermo 2023 chiuderà la sua sesta edizione domenica 15 al tramonto, con Andrea Rebaudengo, tra i maggiori interpreti della musica del nostro tempo, con il monumento musicale di Frederic Rzewski “El pueblo unido jamás será vencido”.

Anteprime

Una speciale anteprima del festival si terrà giovedì 12 ottobre alle 20.30 a Palazzo Mazzarino con una serata che celebra i 150 anni di Donna Franca Florio e un programma dedicato alle canzoni siciliane e “romanze da salotto” che faranno rivivere l’atmosfera dei salotti palermitani al tempo dei Florio.

Per la prima volta, grazie alla Fondazione Teatro Massimo, Piano City Palermo entra nelle scuole, con l’anteprima di venerdì 13 ore 10.30 al Liceo Classico Statale “Vittorio Emanuale II” riservata agli alunni, con una maratona musicale in cui si alterneranno i giovani talenti della Massimo Kids Orchestra, della Massimo Youth Orchestra insieme agli studenti del Liceo.

Guest concert

Piano City Palermo 2023 suonerà per la città e la città suonerà con Piano City Palermo, partecipando con i presidi culturali e le associazioni vive e attive sul territorio, da quelle storiche come l’associazione “Parco del sole” all’Albergheria e il Nautoscopio con un concerto in spiaggia, sabato 14 dalle 12 alle 13 con Andrea Di Cara a quelle di più recente costituzione come Radici, Piccolo Museo della natura e EPYC, European Palermo Youth Center, che per l’occasione apriranno le loro porte alla musica.

Tutti i concerti sono a ingresso gratuito senza prenotazione

Il programma dettagliato del festival è disponibile sul sito di Piano City Palermo.

 

 

 

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here