Home Teoria ABC Perché è complicato leggere le note sullo spartito

Perché è complicato leggere le note sullo spartito

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI

La musica è un linguaggio universale. Lo stesso spartito può essere letto da un italiano, così come da un giapponese o un americano. Essendo una lingua a tutti gli effetti, la musica ha delle regole ben precise che possono essere assimilate solamente grazie alla ripetizione.

Sono due gli elementi essenziali da tenere in considerazione quando si decifra una partitura:

  • L’altezza delle note
  • La loro durata
video

Nel momento in cui riesco a capire che nota è (dunque capisco l’altezza) e quanto dura, ho fatto bingo!

Ma prima di associare questi due elementi, il mio consiglio è quello di lasciarli separati. Perciò conviene dedicare una parte dell’allenamento nella sola lettura di note e una invece solo alla parte ritmica.

Per quanto riguarda gli esercizi di lettura, l’offerta didattica attuale non è ampia (anzi…). Proprio per questa ragione ho realizzato un eserciziario di 50 esercizi di lettura in chiave di violino che faccio adottare a tutti i miei studenti per tutto il primo anno di lezioni.

Per gli esercizi ritmici, invece, ho preparato per te questi esercizi gratuiti in modo tale da iniziare ad allenarti solo sull’aspetto puramente ritmico.

Solo quando avrai preso padronanza con gli esercizi di lettura di note e quelli ritmici, allora potrai passare a quelli di solfeggio.

Da allora la tua strada sarà tutta in discesa. Non mi resto dunque che augurarti un buon allenamento!

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here