Home Teoria ABC Lettura della chiave di basso: l’errore più comune

Lettura della chiave di basso: l’errore più comune

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI

Se sei un pianista sei obbligato a conoscere la chiave di basso e lo fai anche volentieri perché questa sarà una conoscenza che durerà per sempre.

Se non sei un pianista e non hai mai visto questa chiave ma devi iniziare a conoscerla per via di un esame che devi sostenere (o una verifica a scuola), allora lascia che ti dia una dritta.

Spesso e volentieri la chiave di basso viene spiegata dagli insegnanti stessi come una “copia della chiave di violino” con l’aggiunta di due note. Dunque un “Si” in chiave di violino corrisponde ad un “Re” in chiave di basso, un “Mi in chiave di violino corrisponde ad un “Sol” in chiave di basso e così via.

video

È vero che questo metodo è immediato e veloce ma è anche vero che è il più scorretto. Se pretendi di imparare una chiave partendo già da quella che conosci stai commettendo un grave errore.

Sarebbe come pensare di sapere guidare una Ferrari solo perché guidi tutti i giorni una Punto. È vero, sono entrambe delle auto, hanno entrambe 4 ruote, un volante, un cambio ma sono diverse.

Se provi a guidare la Punto come una Ferrari ti si fonde il motore dopo pochi metri poiché la Punto non arriva a 110 Km/h in seconda.

Dunque devi pensare che queste siano due chiavi totalmente distinte. Non devi pensare a una correlazione fra loro, altrimenti rimarrai sempre intrappolato nella conversione mentale (chiave di violino + 2) che non ti permetterà mai di raggiungere grandi velocità, serenità e fluidità.

Per imparare a leggere la chiave di basso è necessario avere un percorso di esercizi strutturato e in ordine progressivo di difficoltà che puoi trovare qui:

https://www.pianosolo.it/prodotto/come-leggere-chiave-di-basso/

Non mi resta che augurarti buono studio!

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here