Home Articoli Altro La Pizzeria della musica di Remo Vinciguerra per giovani pianisti buongustai

La Pizzeria della musica di Remo Vinciguerra per giovani pianisti buongustai

0

Imparare divertendosi. Era questo il motto del Maestro Vinciguerra, la linea didattica a cui ha tenuto fede per tutta la vita formando generazioni di giovani allieve e allievi di pianoforte. Appassionare i piccoli allo studio della musica con naturalezza e semplicità, avvicinando il mondo dei suoni alla vita reale, alle cose di tutti i giorni, le stesse che Vinciguerra ha rappresentato nelle sue composizioni attraverso suoni, armonie, ritmi e melodie.

Divertirsi facendo musica insieme è un altro degli aspetti fondamentali della sua didattica, perché la musica è condivisione e gioia. Ed ecco allora che non dobbiamo fare altro che metterci al pianoforte con il nostro maestro o con un amico per suonare i brani di questa raccolta di inediti di Remo Vinguerra intitolata “Alla pizzeria della musica” pubblicata dalle Edizioni Curci. La raccolta include diciannove piccoli pezzi a quattro mani per i primi anni di studio.

I titoli non lasciano dubbi di sorta sulla loro appetitosità: Bianca col rosmarino, Acciughe, capperi e olive, Mortadella e provola, Pomodoro, aglio e olio, Rucola e gamberetti, Peperoni e alici, Funghi e basilico, Ai quattro formaggi, Margherita, Capricciosa, Alla diavola, Prosciutto e mozzarella, Napoletana, Rucola e scaglie di parmigiano, Cotto e mozzarella, Quattro stagioni, Alla Nutella, Würstel e patatine, Alla Bismarck. Ogni brano una pizza, ma soprattutto ogni composizione un tripudio di sapori e colori che sono la perfetta rappresentazione del genio e della inesauribile creatività del Maestro. Un ideale percorso gastronomico nelle numerose declinazioni del piatto che forse più rappresenta il nostro Paese nel mondo e che in questa preparazione musicale non mancherà di appassionare tutti i “giovani buongustai” che vorranno cimentarsi con questi brani.

Ogni composizione ha un suo carattere peculiare che la rende unica: dall’Andante con mozzarella della Bianca col rosmarino all’Andante bizzoso con una fetta di avocado della Capricciosa, dal Cha Cha Cha variegato della Quattro stagioni al Tip Tap senza mozzarella della Mortadella e provola.

E, se volete la ricetta, la trovate in apertura del volume, perché il Maestro Vinciguerra ha pensato anche a questo. Il ricettario è incompleto. Il Maestro non ha fatto in tempo a terminarlo, ma questo apre a tutti noi la possibilità di farlo in prima persona dando spazio alla creatività!

La revisione delle musiche è stata realizzata dal Maestro Fabio Mancini che scrive: «Quando mi è stato proposto di inserire le ultimissime indicazioni per questo libro, la prima cosa che ho fatto è stata di suonarlo, registrando la parte del primo e suonandoci sopra la parte del secondo: mi sono divertito tantissimo, perché la freschezza e la perfetta sintesi raggiunta nell’esplorare i diversi stili pianistici offerti dal maestro Vinciguerra ha raggiunto una efficacia che lascia davvero stupiti, non c’è una nota in più del necessario, tutto è equilibrato e scorrevole, ogni brano ha le sue caratteristiche ed è una miniatura perfettamente cesellata. L’intento del maestro Vinciguerra è sempre stato quello di stimolare la creatività e cercare soluzioni musicali anche estemporanee, in modo da sviluppare una sensibilità musicale a 360 gradi».

Un’anteprima de Alla pizzeria della musica è disponibile sul sito delle Edizioni Curci.

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here