Home Classica La differenza di esecuzione tra un principiante e un professionista

La differenza di esecuzione tra un principiante e un professionista

1
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
La differenza di esecuzione tra un principiante e un professionista, 4.0 out of 5 based on 3 ratings

Una delle obiezioni più comuni fra i miei studenti è la seguente: “Com’è possibile che quando ascolto questo brano eseguito dai professionisti su Youtube viene diversamente rispetto a quando lo eseguo io”?

Te lo spiego subito: esperienza.

Il pianista esperto sa distinguere immediatamente quali sono le note del brano che hanno maggiore importanza e quelle che invece sono “di sfondo”. Riuscire a dare risalto alle note più importanti non è semplice. È un’abilità del tocco che si impara a poco a poco col tempo.

    L’altra questione è “Perché le note che suono io sembrano sbagliate mentre quelle degli altri suonano benissimo?

    Il “problema” sta nella velocità.

    Quando studi un brano lentamente gli troverai mille difetti. Sentirai che le note tra le due mani non sempre sono consonanti e ti domanderai se è un errore di stampa o se stai sbagliando tu qualcosa.

    Lo stesso passaggio, eseguito in velocità, non ti darà alcun tipo di problema perché l’eventuale dissonanza sarà inavvertibile.

    Approfondisci l’argomento con 13 videolezioni sulla metodologia di studio: clicca qui.

    Pianosolo consiglia

    1 commento

    1. Ho studiato pianoforte x 10 anni ,ma da anni per motivo di famiglia e lavoro non suono più o suono pochissimo …vorrei riprendere e soprattutto divertirmi a suonare ,non dedicarmi a pezzi classici ,ma musica contemporanea.
      Cosa mi consigli? Da dove devo cominciare? Il mio livello era molto buono,ma purtroppo le mie mani hanno perso le capacità che avevano …devo riprendere la tecnica? Hanno?
      Attendo consigli …grazie
      Patrizia

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here