Home Articoli Intervista a Gile Bae. Recondite Armonie 2018

Intervista a Gile Bae. Recondite Armonie 2018

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Intervista a Gile Bae. Recondite Armonie 2018, 5.0 out of 5 based on 2 ratings

Intervista a Gile Bae. Recondite Armonie 2018

Gile Bae_ph Giovanni Rossetti

Abbiamo incontrato Gile Bae a Magliano in Toscana, nella pieve antica di San Martino, dove ha suonato nell’ambito del festival Recondite Armonie un programma intitolato “Variazioni” con musiche di Bach, Beethoven e Brahms.

Nata in Olanda nel 1994, Gile Bae ha esordito giovanissima sulla scena musicale, rivelando doti eccezionali al pianoforte già dall’età di 5 anni. I suoi studi si sono svolti al Conservatorio Reale dell’Aia sotto la guida di Marlies van Gent e proseguono tuttora all’Accademia Pianistica di Imola sotto la guida diretta del Maestro Franco Scala, fondatore della scuola di alto perfezionamento.

Gile Bae_ph Giovanni Rossetti

Ha suonato per la famiglia Reale Olandese e vinto numerosi concorsi, tra cui il Concorso Internazionale Steinway&Sons. Nel 2014, in occasione del 25esimo anniversario della fondazione dell’Accademia Pianistica di Imola, ha tenuto il concerto inaugurale assieme a Vladimir Ashkenazy.

In questa intervista Gile Bae ci ha raccontato dei suoi studi, del suo modo di guardare alla musica e del concetto stesso di interpretazione.

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here