Home Articoli Altro In diecimila in Piazza Plebiscito per i 21 pianoforti di Piano City...

In diecimila in Piazza Plebiscito per i 21 pianoforti di Piano City Napoli

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
In diecimila in Piazza Plebiscito per i 21 pianoforti di Piano City Napoli, 5.0 out of 5 based on 1 rating

In diecimila in Piazza Plebiscito per i 21 pianoforti di Piano City Napoli

Erano in diecimila e forse anche di più le persone che nella serata di venerdì 5 aprile si sono riversate in Piazza Plebiscito per assistere al concerto inaugurale dell’edizione 2019 di Piano City Napoli.

I 21 pianoforti, che tradizionalmente vengono dislocati nell’emiciclo della piazza e che aprono la grande kermesse pianistica partenopea, anche quest’anno hanno riunito il pubblico napoletano in una festa collettiva e molto sentita, nello spirito più autentico di questo festival diffuso.

La serata è stata aperta dell’Ensemble pianistico dei licei musicali della Regione Campania, composto da 21 studenti selezionati attraverso un bando regionale, che hanno eseguito  musiche di Satie  e Mozart.

Successivamente sono entrati in scena 21 pianisti (Jole Barbarini, Lorenzo Corrado, Dora Dorti, Valeria Ferrara, Angelo Gala, Carol Gasparri, Giordano Orsini Alfredo, Tania Malatesta, Patrizio Marrone, Francesco Marziani, Simona Monastero, Carlo Mormile, Gennaro Musella, Mimmo Napolitano, Carla Orbinati, Nicola Ormando, Marco Palumbo, Shana Perrella, Massimo Russo, Massimo Spinosa, Fausto Trucillo) che hanno eseguito un programma dedicato al repertorio operistico, eseguendo celebri ouverture di Mozart, Puccini, Bizet, Rossini.

Sono stati tre giovani compositori napoletani, Lorenzo Corrado, Andrea Laudante, Alfredo Giordano Orsini, studenti della scuola di Composizione di Patrizio Marrone, ad elaborare questo programma che è stato accolto con entusiasmo dal pubblico.

Un’inaugurazione che è stata una festa di musica, luci, grazie alla proiezione dell’opera “SOL” dell’artista Davide Cantoni, a cura di Blindarte, e naturalmente di colori. “Napoli si colora di musica” era proprio il motto che ha contrassegnato quest’anno la manifestazione, realizzata, lo ricordiamo, dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli in collaborazione con l’associazione NapoliPiano presieduta da Marco Napolitano, per la direzione artistica, a cura di Dario Candela (sezione classica del festival) e di Francesco D’Errico (sezione jazz) e il coordinamento artistico di Cristiano Bernardi.

 

 

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here