Home Articoli Il pianoforte non ha età. Ruth Slenczynska pubblica un nuovo album a...

Il pianoforte non ha età. Ruth Slenczynska pubblica un nuovo album a 97 anni

1

Forse vanta la carriera musicale più lunga della storia, o forse no, sta di fatto che da bambina prodigio oggi, a 97 anni, la pianista Ruth Slenczynska pubblica un nuovo album per la Decca intitolato “My life in Music” con musiche di Rachmaninov, Barber , Chopin, Grieg , Debussy e Bach.

Nata a Sacramento, in California, nel 1925 da immigrati polacchi, questa incredibile artista ha debuttato a soli quattro anni in concerto.
Ruth Slenczynska è considerata l’ultima allieva vivente del grande Sergej Rachmaninov
Ma ha studiato anche con altri insegnanti straordinari: Josef Hoffman, Alfred Cortot, Egon Petri, Artur Schnabel ed è stata compagna di studi di Samuel Barber.

Ruth aveva già pubblicato con la Decca Gold Label negli anni ’50 e ’60. Questa registrazione in un certo senso ne racconta la vita e la lunga carriera artistica. Non è un caso se nella selezione dei brani troviamo musica di Rachmaninov, figura fondamentale nella sua formazione, con cui spesso intratteneva lunghe conversazioni all’ora del tea, di Samuel Barber, altro amico e compagno di studi, o di Chopin, compositore con cui si è a lungo cimentata e di cui ci ha offerto mirabili interpretazioni.

Educata musicalmente con severo rigore e disciplina dal padre, affermato violinista e direttore del Conservatorio di Varsavia prima di essere ferito durante la prima guerra mondiale, si dice che Ruth suonasse ogni mattina tutti e 24 gli Studi di Chopin prima di colazione, e di Chopin è interprete raffinata.

Come ogni bambino prodigio, anche Ruth dovette rinunciare in parte alla spensieratezza dell’infanzia. Nel 1957 ha pubblicato un’autobiografia, “Forbidden Childhood” (Infanzia proibita) in cui racconta proprio dei sacrifici sostenuti in nome dello studio della musica, della rinuncia ai giochi e alla spensieratezza che ogni bambino naturalmente ricerca. A un certo punto lo stress è talmente opprimente che decide di mollare tutto e di iscriversi alla Facoltà di Filosofia all’Università in California.

Non smette comunque di suonare e riprende i concerti nel 1951 con un recital al Carmel Bach Festival.

Nel corso degli anni Ruth Slenczynska suona con importanti orchestre e si esibisce in numerosi concerti, registra 10 dischi per la Decca, scrive un libro di tecnica pianistica, “Music at Your Fingertips: Aspects of Pianoforte Technique” ed entra alla Southern Illinois University di Edwardsville, prima come artista residente, poi come membro della facoltà.

Celebri le sue esibizioni a quattro mani con il presidente Harry S Truman, e quella in occasione dell’insediamento del presidente John F. Kennedy.

Ruth Slenczynska si è esibita allo Chopin International Festival and Friends 2021 nell’ottobre 2021 presso l’ambasciata polacca a New York e ha festeggiato il suo 97esimo compleanno il 6 febbraio al Lebanon Valley College, in Pennsylvania, naturalmente con un concerto!

 

Pianosolo consiglia

Articolo precedenteDal 14 febbraio aperte le candidature per suonare a Piano City Milano
Articolo successivoSpartiti per pianoforte con note scritte

1 commento

  1. Grazie Christian, è un regalo che fai dando la possibilità di ascoltare l’artista Ruth Silenczynska. Ha un tocco d’angelo, tasti appena sfiorati con dita che volano sulla tastiera e che producono una musica celestiale. Sono rimasto veramente emozionato da simile bravura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here