Home Lezioni Dettati musicali Dettato musicale n.13

Dettato musicale n.13

0

Bentornati al nostro corso di dettati musicali facili su pianosolo.it! Oggi affronteremo il tredicesimo dettato musicale. Questo esercizio riprende l’uso delle crome ed approfondisce il tempo 3/4.

Il Tempo di 3/4

Il tempo di 3/4 è uno dei tempi più comuni nella musica, spesso utilizzato nei valzer. È un tempo ternario semplice, il che significa che ogni battuta è composta da tre movimenti o pulsazioni. Ogni pulsazione è un quarto (croma), quindi il tempo di 3/4 ha tre quarti per ogni battuta.

Come si solfeggia il 3/4

Per solfeggiare in 3/4, devi contare “1, 2, 3” per ogni battuta. Il primo movimento è accentato, il che significa che è suonato con un po’ più di enfasi rispetto agli altri due. Gli accenti forti aiutano a mantenere il ritmo e la struttura della musica. I movimenti deboli sono il secondo e il terzo, suonati con meno enfasi. Ad esempio, solfeggiare una battuta in 3/4 potrebbe suonare così: “1, 2, 3, 1, 2, 3”, con il “1” leggermente più forte.

L’Accento forte e gli accenti deboli

L’accento forte cade sempre sul primo movimento della battuta. Questo accento crea una struttura ritmica chiara che aiuta a mantenere il tempo. Gli altri due movimenti nella battuta sono deboli e servono a completare la misura. L’importanza di questi accenti sta nel creare un senso di direzione e di movimento all’interno della musica. La percezione di questi accenti è fondamentale per una corretta interpretazione del ritmo.

Difficoltà delle pause sugli accenti forti

Inserire pause sugli accenti forti può rendere difficile il riconoscimento della nota di inizio battuta. Quando si mette una pausa sull’accento forte, si toglie il punto di riferimento principale che aiuta a percepire il tempo. Questo può disorientare il musicista, facendo sembrare che la battuta inizi in un punto diverso rispetto alla realtà. Ad esempio, se la prima pulsazione della battuta è una pausa, il musicista deve fare uno sforzo consapevole per mantenere il conteggio corretto e iniziare la nota successiva al momento giusto. Questo richiede una buona padronanza del conteggio interno e della suddivisione del tempo.

Per metterti alla prova ti lascio all’esercizio numero 13

Soluzione

Esegui l’intero tredicesimo dettato musicale per verificare la correttezza della tua trascrizione. Se hai scritto correttamente almeno l’80% delle note musicali, sei pronto per proseguire al prossimo esercizio. In caso contrario, ripassa gli esercizi precedenti e affronta nuovamente questo dettato quando ti sentirai maggiormente pronto.

Per domande o chiarimenti, non esitare a commentare questo articolo o il video associato. Se trovi utili queste lezioni, sappi che puoi accedere a lezioni molto più dettagliate e pratiche su maestro.pianosolo.it, per realizzare il sogno di suonare il pianoforte.

Buono studio e alla prossima lezione!

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here