Home Articoli Altro Dal 20 al 22 maggio torna Piano City Milano con oltre 216...

Dal 20 al 22 maggio torna Piano City Milano con oltre 216 concerti

0

Pronti a partecipare alla grande festa del pianoforte? Il 20, 21 e 22 maggio al via l’undicesima edizione di PIANO CITY MILANO,  festival pianistico promosso e realizzato da Associazione Pianocity Milano e dal Comune di Milano a realizzazione di un progetto curato daPonderosa Music&Art e Accapiù, che vanta la direzione artistica di Ricciarda Belgiojoso e Titti Santini.

Tre giorni di musica senza limiti o barriere di generi e linguaggi musicali, dalla classica al jazz, dal pop alla contemporanea, per un programma che conta oltre 216 imperdibili concerti in tutta la città di Milano, e non solo, più di 300 artisti che si esibiranno in 100 splendide location. Tenendo fede alla sua vocazione storica, la  manifestazione coinvolge la città intera, non solo le istituzioni, le associazioni e i partner, ma anche la cittadinanza.

«Ci sono manifestazioni che sanno parlare della città alla città: Piano City Milano è una di queste – ha dichiarato il Sindaco di Milano Giuseppe SalaDurante la tre giorni di questo straordinario festival, il linguaggio universale della musica risuonerà davvero in tutta Milano. Il talento degli oltre 300 artisti che si esibiranno animerà luoghi storici, location inedite e spazi in via di riqualificazione. Concerti unici ed emozionanti che, sulle melodie dei pianoforti, permetteranno al pubblico di scoprire come la città sta cambiando».

«Quanti luoghi in questi dieci anni abbiamo scoperto seguendo il suono di un pianoforte? Quanta musica abbiamo ascoltato, quanti autori abbiamo scoperto partecipando a un appuntamento di Piano City Milano dalla prima edizione del 2012? Quanti pianisti e quanti spettatori hanno potuto condividere la gioia di un concerto eseguito dal vivo? Queste domande non hanno una risposta calcolabile in termini numerici, ma sono certo che il valore complessivo di queste “interazioni” tra musica e città sia altissimo, e che sia proprio questo il senso più profondo della manifestazione – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Tommaso SacchiÈ per questo che, davanti a una nuova, ricchissima edizione, ho la certezza che questa undicesima sarà, ancora una volta, una grande festa per tutta la città».

«Piano City Milano è il festival che accompagna una città viva e dinamica con musica da tutto il mondo. I pianoforti prendono posto in ogni quartiere, dai giardini della Galleria d’Arte Moderna fino a oltre i confini urbani, nei nuovi luoghi di Milano e in altri in trasformazione aperti eccezionalmente in anteprima. Proponiamo prospettive inedite sul territorio e sulla musica, a partire dal concerto inaugurale del grande Abdullah Ibrahim. A seguire tanti altri nomi italiani e internazionali di spicco con musiche create per l’occasione, eventi spettacolari a sei pianoforti e a otto mani. Un grande grazie ai partner che rendono possibile una manifestazione unica, che incanta la città a suon di pianoforte» afferma Ricciarda Belgiojoso, Direzione Artistica di Piano City Milano.

Oltre ai main partner Intesa Sanpaolo e Corriere della Sera, numerose le altre collaborazioni (Volvo;  Hermès per i talenti; partner istituzionali Regione Lombardia e Fondazione Cariplo; charging partner Be Charge, società di Plenitude (Eni); supporter l’Ippodromo Snai San Siro, l’Università Bocconi e Conad; partner tecnici AIARP, Steinway & Sons, Fazioli, Griffa & Figli, Passadori Pianoforti, Tarantino Pianoforti, Tagliabue, Schimmel Pianos, Shigeru Kawai, Scorticati Pianoforti, Fabbrini, Barletta Pianoforti).

Pianosolo anche quest’anno è media partner dell’evento con Radio Monte Carlo, ViviMilano, Classica HD Sky, Wired, Zero, Lampoon, Club Milano e Mi-Tomorrow. Con la collaborazione di YES MILANO.

A questi si aggiungono le collaborazioni con prestigiose istituzioni musicali come il Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi di Milano, la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, Conservatorio Gaetano Donizetti di Bergamo, il Premio Venezia e il Festival Milano Musica.

Una delle ragioni del successo di Piano City Milano, oltre alla programmazione artistica, è indubbiamente la sua diffusione in luoghi storici, artistici, o inediti per la musica, che ogni anno il pubblico scopre o riscopre proprio grazie alla musica.

Oltre alle sedi storiche come i Giardini della GAM, Volvo Studio Milano, la Rotonda della Besana (sede del MUBA – Museo dei Bambini di Milano), Triennale Milano Teatro, il Museo Teatrale alla Scala, l’Ippodromo Snai San Siro, si aggiungono nuovi importanti spazi come il parco del Campus Bocconi, l’ADI Design Museum, la Passeggiata Boris Pasternak alla Fondazione Feltrinelli, Piazza Olivetti nel business district Symbiosis e il giardino di via Ludovico di Breme presso il Certosa District. Altre novità per il festival sono il Ridotto dei Palchi Arturo Toscanini del Teatro alla Scala e la Sala Verdi del Conservatorio di Milano. Un’attenzione particolare è rivolta alle periferie, con concerti nei cortili MM, nei campi di Vaiano Valle, al quartiere Adriano, in cascine che diventano centri culturali e a Casa Enzo Jannacci, la struttura pubblica d’accoglienza più grande d’Europa. E ancora tanta musica nei parchi di Villa Finzi, di Chiesa Rossa, al Parco delle Cave e al Parco Lambro.

Il programma completo degli eventi di Piano City Milano 2022 è online sul sito ufficiale della rassegna.

Tutti gli appuntamenti sono gratuiti e a ingresso libero fino a esaurimento posti, salvo differenti indicazioni segnalate in corrispondenza di ciascun evento sul programma cartaceo e online. Eventuali prenotazioni possono essere effettuate sul sito ufficiale della manifestazione www.pianocitymilano.it.

L’inaugurazione quest’anno, venerdì 20 maggio, alle ore 21.00, è affidata ad Abdullah Ibrahim, leggenda vivente del jazz, di origine sudafricana, attivo dagli anni ’70 e da allora tra i protagonisti della scena musicale mondiale, nel parco della Galleria d’Arte Moderna, con un programma unico per il pubblico di Piano City Milano.

Non mancheranno anche quest’anno i concerti all’alba e al tramonto, le piano lessons, i progetti dedicati ai più piccoli e quelli a forte valenza sociale.

Giovedì 19 maggio il festival si potrà assistere a un’anteprima all’Apple Store con Francesca Michielin, che, per festeggiare i dieci anni di carriera proporrà i suoi brani più celebri riarrangiati in una chiave inedita al pianoforte. L’anfiteatro di Apple Piazza Liberty, da giovedì 19 maggio fino a domenica 22 maggio (dalle ore 10.00 alle ore 21.00) ospita inoltre la suggestiva installazione Sonic Apothecary Soundscape dell’artista multimediale Rosey Chan. L’installazione è accessibile gratuitamente permettendo a chi passa di immergersi nell’esperienza uditiva di questo paesaggio sonoro.

Scarica e scopri il programma!

 

 

 

Pianosolo consiglia

Articolo precedenteCome scaricare musica da Youtube gratis online (aggiornato)
Articolo successivoI giri armonici cinematografici di Hans Zimmer

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here