Home Classica Cramer 60 studi scelti: n.2

Cramer 60 studi scelti: n.2

1
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Cramer 60 studi scelti: n.2, 5.0 out of 5 based on 286 ratings

P1010010

Eccoci arrivati alla seconda lezione sul Cramer. Questo secondo brano si può eseguire anche a prima vista (per chi ha una buona lettura), e non presenta difficoltà particolari ad eccezione  dell’estensione della mano in alcuni tratti che potrebbe presentare problemi per chi ha la mano piccola. Tra l’ altro l’ esercizio è anche in una tonalità semplice (Solmagg) percui è accessibile a tutti. I “dolori” arriveranno dal terzo esercizio 🙂  (e le tecniche che bisogna utilizzare per studiarlo!).

Esercizio n.2

    Questo esercizio più che a sviluppare l’ articolazione, sviluppa il senso musicale. Infatti il brano è ricchissimo e dinamica e forcelle che, anche quando non ci sono, sottointendono un leggero crescendo all’ interno della battuta e un leggere descrscendo all’ inizio e alla fine della battuta.

    Il tempo del brano è C (4/4), ma le note principali sono delle minime, mentre le note intermedie sono terzine di ottavi; vi ricolda qualcosa questo ? 🙂 Ma sì! Il primo tempo della sonata “Al chiaro di luna”
    di Beethoven! Infatti la tecnica da utilizzare è proprio la stessa e questo è un esercizio preparatorio a quella sonata! (Cramer le pensava proprio tutte! :D)

    Particolarità

    Essendo un esercizio di preparazione a quella sonata, l’ esercizio va eseguito così: con le dita delle note esterne leggermente distese e con tocco più deciso (perché sono le note fondamentali che “cantano”), mentre le dita delle note intermedie devono essere più ricurve e più leggere.

    Cramer inoltre afferma: “Unitamente ad un movimento leggero ed uniforme delle dita intermedie, si cerchi quella naturale e melodiosa espressione consistente nel piccolo cresc. ad ascendere e nel dim. a discendere.

    In pratica Cramer afferma che in questo esercizio non ci devono essere forme di espressione particolare (se non quando è segnato), tranne che il semplice e naturale crescendo quando le note salgono, e il diminuendo quando le note scendono.

    Pianosolo consiglia

    1 commento

    1. Scusa caro maestro, ma quali sono gli esercizi più importanti del Cramer, per eseguirlo tutto ci vuole una vita.

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here