Home Lezioni Corso di pianoforte moderno – 2.5 Accordi diminuiti: come si formano

Corso di pianoforte moderno – 2.5 Accordi diminuiti: come si formano

2
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI

Nella lezione precedente abbiamo visto come si formano gli accordi minori. Oggi ci concentriamo su quelli diminuiti.

Gli accordi diminuiti assomigliano come struttura a quelli minori ma hanno un suono completamente diverso. Prova a suonare questo accordo: Mi-Sol-Sib. Ѐ ben diverso dall’accordo minore. Sembra un accordo sospeso che abbia bisogno di una risoluzione. Prova a suonare in successione Mi-Sol-Sib (Mi dim) e Do-Fa-La (rivolto di Fa maggiore). In questo caso sentirai un senso di completezza.

    La formula per creare un qualsiasi accordo diminuito è: 3°m + 3°m.

    Perché sopra ho scritto che l’accordo diminuito è strutturalmente simile all’accordo minore se quest’ultimo è formato da 3°m + 3°M°? Perché se prendiamo un accordo minore qualsiasi, come Dom (Do-Mib-Sol) e da questo abbassiamo la quinta, otteniamo subito l’accordo diminuito Do-Mib-Solb.

    L’accordo maggior è ben più distante dall’accordo diminuito perché da un Do maggiore (Do-Mi-Sol) a un Do dim (Do-Mib-Solb) ci sono ben due note da modificare. Bisogna abbassare sia la terza che la quinta.

    Quindi non avere mai paura di questi accordi. Quando leggerai sugli spartiti accordi come “Fa#dim” o “Sibdim”, accordi che possono sembrare complessi, devi solamente pensare a creare i rispettivi minori (Fa# minore o Sib minore) e da lì abbassare la quinta e il gioco è fatto!

    Scopri come suonare tutti gli accordi qui.

    Pianosolo consiglia

    2 COMMENTI

    1. le spiegazioni sono molto precise. Grazie
      Vorrei pf sapere come acquistare uno spartito di musica anni ’70 da suonare in compagnia.

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here