Home Lezioni Corso di pianoforte moderno – 2.4 Accordi minori: come si formano

Corso di pianoforte moderno – 2.4 Accordi minori: come si formano

2
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI

In questa lezione abbiamo visto come si creano gli accordi maggiori. Vediamo invece cosa sono gli accordi minori e come si formano.

Se gli accordi maggiori all’ascolto rendono sensazioni di serenità, benessere e tranquillità, gli accordi minori, invece, danno spesso all’ascoltatore sensazioni diverse, molto simili alla malinconia e talvolta alla tristezza.

    Per imparare a distinguere ad orecchio queste due tipologie di accordi consiglio sempre di ricorrere all’immaginazione.

    Mentre ascolti uno di questi due accordi, prova a immaginare queste due situazioni:

    • immagina di correre in una distesa di fiori con sopra di te il cielo azzurro e nemmeno una nuvola. Il sole picchia forte e l’aria è estremamente pulita (immagine che rappresenta l’accordo maggiore)
    • immagina di stare in auto immerso nel traffico in una classica grigia giornata di Novembre. Fuori piove e non vedi l’ora di tornare a casa (immagine che rappresenta l’accordo minore).

    Solitamente, associando il suono che ascolti ad una di queste due immagini, dovrai riuscire a riconoscere il modo dell’accordo (cioè se è maggiore o minore) senza problemi.

    Dal punto di vista tecnico, un accordo minore è formato da un intervallo di terza minore più un intervallo di terza maggiore. Ti ricordo che la terza minore è composta da 1 tono e mezzo e la terza maggiore da 2 toni.

    Ecco la formula per creare un qualsiasi accordo minore: 3°m + 3°M

    Qui trovi il prontuario completo di tutti gli accordi per pianoforte.

    Pianosolo consiglia

    2 COMMENTI

    1. che meraviglia questo corso. Io desidero avere gli spartiti per cantare in compagnia le canzoni dei cantautori anni ’70. Posso accedervi online? Non troppo difficili però. Come faccio? Grazie

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here