Home Speciali Altro speciali Come pubblicare una raccolta di spartiti online

Come pubblicare una raccolta di spartiti online

0
Come pubblicare una raccolta di spartiti online, 4.9 out of 5 based on 17 ratings

Pubblicare una raccolta di spartiti online è diventato facile con l’avvento di Internet. Molti siti infatti offrono questa possibilità che presenta numerosi vantaggi rispetto alla pubblicazione in formato cartaceo. Il cosiddetto self-publishing ha preso gradualmente piede tra gli autori e anche naturalmente tra i lettori o i musicisti che desiderano veder raccolte in un volume le loro composizioni.

Senza nulla togliere all’indiscusso fascino della carta e del libro, che mai perderà appeal, chiarisco cosa intendevo quando parlavo di vantaggi. Se dovessi stilare un elenco sarebbe il seguente:

  • indipendenza contrattuale da un editore e dunque percentuale di ricavato dell’autore pari anche all’100%;
  • costi di produzione azzerati;
  • nessuna necessità di stampare il lavoro;
  • sostenibilità energetica e ambientale.

Pubblicare uno spartito in Pdf

Il primo passo per pubblicare online è convertire il proprio lavoro in formato pdf, cosa semplicissima

Dopo aver scritto la tua musica con un programma di notazione musicale (che puoi scaricare gratuitamente qui oppure la versione più completa a pagamento qui), il primo passo per pubblicare online è convertire il proprio lavoro in formato pdf, cosa semplicissima.

Devi dotarti di un programma di conversione del tuo file in pdf. Ti suggerisco di utilizzare PDFCreator che puoi scaricare qui nella versione che ritieni più adatta alle tue esigenze.

Installato il programma dovrai:

  1. aprire il file;
  2. simulare una stampa del tuo documento semplicemente scegliendo, tra le opzioni di stampa, non la tua stampante usuale, bensì proprio PDF Creator.

Si tratta di una stampa virtuale e dovrai ripetere questa operazione per ciascuna pagina del tuo futuro volume di spartiti.

Come fare ad avere quindi il volume digitale? Semplice: devi creare un pdf unico che riunisca in un solo file tutti gli spartiti che hai scritto e per farlo o scarichi un programma dedicato o lo fai online ad esempio sul sito PDFSmart. C’è una funzione dedicata proprio all’unione dei pdf e il sito offre una settimana di prova gratuita. Ce la farai a finire il tuo lavoro?

Oppure c’è SMallPDF, che utilizza gli stessi criteri, ma richiede una sorta di abbonamento. Se la pubblicazione avverrà con una certa regolarità potrebbe convenire abbonarsi che dici? Comunque anche qui hai una settimana di prova gratuita.

Ora la tua raccolta di spartiti è pronta per la pubblicazione.

Pubblicare la raccolta di spartiti sotto forma di E-Book

A meno che tu non abbia un sito o un blog personale, ti starai chiedendo dove pubblicare il tuo lavoro. Dato che stiamo parlando di self-publishing, escludo che tu intenda rivolgerti a un editore. In aiuto allora ci viene come sempre l’infinito universo del web dove sono numerosi i siti che consentono di pubblicare file pdf. Ad esempio:

Pubblicare una raccolta di spartiti in formato cartaceo

Se invece desideri avere in mano un volume stampato nessuna paura: ci sono anche qui siti web che assicurano questo servizio e potrai decidere di stampare un certo numero di copie o adottare la formula del prnt-on-demand (stampa su richiesta). Molto dipende anche dall’uso che vorrai fare di questo volume, cioè se metterlo in vendita o semplicemente stamparne di tanto in tanto una copia per uso personale o per doni magari ad amici musicisti.

Se decidi che non ti interessa vendere il tuo lavoro allora puoi avvalerti di una qualunque copisteria o tipografia per la stampa.

Se invece desideri mettere in vendita la tua raccolta di spartiti, allora sarà necessario ricorrere a un servizio online che comporterà qualche piccola spesa, e ricorda che spesso questi siti vincolano contrattualmente a una cessione dei diritti come una casa editrice vera e propria.

Tra questi ad esempio c’è Book on demand:

image011

I costi variano ovviamente in base alle dimensioni del libro e in base ai servizi richiesti, in relazione ai quali sono disponibili 3 differenti pacchetti:

  • fai da te
  • premium
  • Deluxe

 

Ti ricordo che  la pubblicazione comporta un contratto con l’edizione “Il Faro”.

Un altro sito ben recensito per la pubblicazione è Lulu.com

Numerosi sono i vantaggli di pubblicazione su Lulu, primo fra tutti la qualità del prodotto finale e poi, cosa da non trascurare, l’assegnazione di un ISBN gratuito. Inoltre l’editor è molto semplice da usare.

I libri creati su Lulu possono essere venduti sia sullo store del sito che sul proprio sito personale

Sul sito può essere fatto un preventivo virtuale in autonomia comprensivo delle spese di spedizione ed è presente un calcolatore di eventuali profitti derivanti dalle vendite in base ai costi sostenuti e al prezzo di vendita fissato.

Infine c’è Amazon! In particolare Kindle Direct Publishing.

Amazon è leader delle vendite online a livello globale, quindi puoi facilmente dedurre quale e quanto spazio di visibilità offra a chiunque metta in vendita qualcosa online sulle sue pagine.

Qui il codice ISBN è gratuito e i diritti sono dell’autore, cosa veramente importante.

Per capire come funziona puoi visitare il sito.

Naturalmente non è possibile esaurire tutte le informazioni sul self-publishing in un solo articolo, ma se hai domande commenta qui sotto e cercheremo le risposte!

Pianosolo consiglia

Articolo precedenteDal 14 febbraio aperte le candidature per suonare a Piano City Milano
Articolo successivoIl tempo in Musica
Marketing manager e Webmaster di Pianosolo.it, suono il pianoforte da quando avevo 11 anni. Amo la musica e la tecnologia. Per qualsiasi informazione visita la pagina dei contatti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here