Home Lezioni Come improvvisare al pianoforte su una progressione

Come improvvisare al pianoforte su una progressione

4
GD Star Rating
a WordPress rating system
CONDIVIDI
Come improvvisare al pianoforte su una progressione, 4.5 out of 5 based on 2 ratings

Nell’articolo di oggi voglio mostrarti una nota progressione armonica sulla quale impareremo a improvvisare.

Cos’è una progressione armonica? È una trasposizione ascendente (verso l’alto) o discendente (verso il basso) di una successione di accordi definita modulo.

Ci sono diversi tipi di progressioni, ad esempio le progressioni tonali e quelle modulanti. Nell’esempio di oggi ci occupiamo di una progressione tonale, cioè che inizia e finisce sempre nella stessa tonalità (senza mai cambiare nel mezzo).

video

La successione di accordi che ho preparato per te è la seguente:

Lam, Rem | Sol, Do | Fa, Sidim | Mi, Lam

Come vedi il modulo di partenza è Lam-Rem, due accordi che si distanziano fra di loro di un intervallo di quarta. E così anche gli altri moduli, via via discendenti, mantengono gli stessi intervalli fra di loro.

Utilizzando i rivolti, possiamo ottenere questa sequenza di note:

Dunque il primo step è memorizzare questa successione di accordi con la mano sinistra. Ovviamente la diteggiatura che ti consiglio per ogni modulo è: 5-3-1, 5-2-1.

Una volta imparata bene questa successione è il momento di iniziare ad inserire la mano destra. La regola che devi assolutamente ricordare è che la mano destra deve cominciare con una delle tre note dell’accordo sottostante. Ciò significa che se la mano sinistra parte con un accordo di Lam (La+Do+Mi), la mano destra dovrà partire con una di queste tre note.

Ovviamente esistono le eccezioni come le appoggiature e i ritardi, ma non è questo il momento di addentrarci in argomenti troppo complessi.

Dunque una prima realizzazione dell’improvvisazione potrebbe essere questa:

Come puoi vedere, nella prima battuta (e dunque nel primo modulo) è stata utilizzata una figura melodica e ritmica che poi è stata riproposta per tutte le altre battute. In questo modo il risultato finale è ottimo.

Se invece a ogni battuta cambia l’assetto ritmico e melodico, l’improvvisazione sembrerà non avere alcuna direzione e dunque mancherà di carattere.

Infine possiamo aumentare il numero di note alla mano destra, ottenendo questo:

Il principio utilizzato è lo stesso, solamente che adesso ci sono 8 note per battuta. La cosa importante è che al cambio di accordo tu ti faccia trovare, con la mano destra, con una delle tre note del nuovo accordo.

Semplice, vero?

 

Adesso prova a divertirti anche tu suonando queste semplici note, sono sicuro che ti daranno molta soddisfazione.

Bene, spero che anche l’articolo di oggi ti sia piaciuto!

Allora non mi resta altro che salutarti, ma prima ti invito a scaricare gratuitamente le lezioni per migliorare il tuo metodo di studio, poiché ad un buon metodo corrispondono buoni risultati.

Puoi accedere alle lezioni andando a questo link: https://risorse.pianosolo.it/metodo/

Ci vediamo nella prossima lezione, un caro saluto!

Pianosolo consiglia

4 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here