Home Articoli Casio Privia PX-560 – Approfondimento

Casio Privia PX-560 – Approfondimento

2
GD Star Rating
a WordPress rating system
CONDIVIDI
casio privia px 560 recensione
Casio Privia PX-560 - Approfondimento, 4.8 out of 5 based on 6 ratings

Pianosolo, con Christian Salerno e Riccardo Gerbi, è stato recentemente ospite presso la sede italiana del prestigioso marchio giapponese Casio. Abbiamo avuto modo di approfondire, grazie alla professionalità e alla competenza di Max Tempia, noto musicista e conoscitore della materia, la conoscenza alcuni dei pianoforti digitali Casio più apprezzati del momento.

Dopo aver parlato della famiglia Celviano Grand Hybrid, ci siamo spostati sul Privia PX-560, un pianoforte digitale 88 tasti da studio ma anche da stage e da palco con funzioni di sintetizzatore. Riportiamo alcune delle caratteristiche di questo strumento emerse dal nostro incontro.

La meccanica montata sul PX-560 è la Tri-Sensor Hammer Action a 88 tasti con finitura tasti in ebano/avorio sintetico e pesatura graduata, che consente in abbinamento alla tecnologia proprietaria High Resolution Velocity di arrivare a 16.384 step di risoluzione dinamica, molto importante per sensibilità e tocco pianistico. I tre sensori promettono l’esecuzione di alcuni artifici tecnici come un buon ribattuto, con curve di dinamica morbide nel passaggio da pianissimo e fortissimo. Il suono del pianoforte, presente tra i numerosi strumenti virtuali a disposizione, è stato completamente rivisitato rispetto ai modelli precedenti utilizzando come sorgente del timbro un gran coda da concerto campionato su quattro livelli dinamici, con la tecnologia proprietaria Linear Morphing.

All’uso pianistico classico può essere affiancato un uso diverso in virtù delle funzioni di sintetizzatore, ovvero i numerosi campionamenti presenti nel parco sonoro e la possibilità di crearne di nuovi.

La facilità d’uso, favorita da un’interfaccia utente semplificata e un display LCD a colori touch screen da 5,3 pollici rappresenta un avvicinamento nei confronti di un pubblico sempre più esigente e attento alle evoluzioni tecnologiche del settore.

Vi lascio al video di approfondimento realizzato da Christian Salerno e Max Tempia.

video

 

Qualora voleste spingervi oltre, andare ancora più nel dettaglio vi consigliamo la visione di questi video realizzati da Casio per la sua pagina Facebook. Troverete una valida dimostrazione pratica, suddivisa in più video, di come ottenere il massimo da questo pianoforte digitale.

Costruire una registration (1° parte)

Costruire una registration (2° parte)

Costruire una registration (3° parte)

Costruire una registration complessa (4° parte)

Registrazione Audio

La registrazione MIDI

Le connessioni

 

Puoi acquistare il pianoforte digitale Casio Privia Px-560 qua.

Puoi consultare la pagina ufficiale del prodotto qua.

Pianosolo consiglia

2 COMMENTI

  1. Sono in possesso della PX 560 M Privia Casio e purtroppo anche se l’elettronica di questa macchina e di altre mi affascina, non riesco a capirci tanto per cui gradirei che mi fosse segnalato qualcuno su Napoli e provincia che possa darmi lezioni in tal senso ad evitare che utilizzi lo strumento solo al 10%! Ringrazio anticipatamente. Saluti.

  2. Ho apprezzato molto I suoi video illustrativi sul PX-560M anche perché chi volesse entrare in possesso di questo strumento eccezionale ma inevitabilmente complesso non ha molte fonti a parte i manuali. Mi piacerebbe moltissimo qualche ulteriore chiarimento su una parte in genere trascurata quella dei suoni di organo. La tastiera non è ovviamente un clone Hammond ma apprezzerei la possibilità di avere dei suoni decenti settando in maniera opportuna i controller (pedale e manopole). I suoni Hammond o meglio Hammond-Leslie devono poter alternare l’effetto rotary Slow-Fast durante l’esecuzione agendo sui suoni campionati semplici con l’inserimento dei specifici DSP mediante un controller. Gli altri suoni come organo da chiesa, Gospel, classico, ecc. van bene come sono ed andrebbe fatta una distinzione a riguardo. Un chiarimento su questi aspetti sarebbe molto gradito. La ringrazio anticipatamente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here