Home Articoli Altro Bolzano Festival Bozen

Bolzano Festival Bozen

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Bolzano Festival Bozen, 5.0 out of 5 based on 1 rating

La grande musica del Bolzano Festival Bozen in una nuova edizione del festival che si svolgerà dal 1 al 29 agosto 2020.

Ad aprire la rassegna “Campanae cieli“, una performance per 28 campane. Il suono di 28 campane collocate in cinque diversi campanili della città di Bolzano è stato registrato ed elaborato in un’unica performance sonora che verrà trasmessa attraverso un impianto audio in cinque diversi luoghi. Contemporaneamente suoneranno le campane che si trovano in prossimità del luogo della performance.

Sempre il 1 agosto l’iniziativa “Haydn in cortile”: alcuni ensemble di fiati e di archi dell’Orchestra Haydn suoneranno nei cortili privati dove ai cittadini sarà sufficiente affacciarsi al balcone per ascoltare il concerto. Il Comune di Bolzano ha sollecitato i suoi partner culturali a creare degli eventi – raccolti nella rassegna BZ OPEN AIR – in formati compatibili con le attuali restrizioni dovute all’emergenza sanitaria.

L’inaugurazione in Auditorium è affidata alla Gustav Mahler Academy Friends con l’esecuzione della Quarta Sinfonia di Gustav Mahler nella trascrizione per orchestra da camera di Klaus Simon. Studenti e docenti dell’Accademia Gustav Mahler saranno diretti da Philipp von Steinaecker, curatore artistico dell’accademia; tra loro anche gli altoatesini Miriam Kofler, Christian Miglioranza, Philipp Höller e Chiara Tonelli. Ad esibirsi come solista nella sinfonia di Mahler sarà il soprano di fama internazionale Camilla Tilling.

Tra i grandi pianisti protagonisti del festival, premio Busoni,  Anna Kravtchenko, con un programma interamente dedicato alla musica di Schumann, Giuseppe Andaloro, che suonerà musiche di Rachmaninov e arrangiamenti di brani celebri dei Queen, Roberto Cominati, che si cimenterà in prestigiose trascrizioni di composizioni di Georg Friedrich Händel realizzate da grandi virtuosi della tastiera.

I concerti sinfonici delle grandi orchestre giovanili restano protagonisti del Bolzano Festival Bozen, con la European Union Youth Orchestra diretta da Gianandrea Noseda con la partecipazione di Beatrice Rana, e la Gustav Mahler Jugendorchester, diretta da Tobias Wögerer con la partecipazione della soprano Angela Denoke, artista che ha lavorato a stretto contatto con Claudio Abbado.

Moltissimi anche gli eventi collaterali, come la serie Cinema meets Opera con proiezioni sul grande schermo del NOI Techpark e concerti di musica da camera con solisti di fama internazionale.

Chiuderà il festival il recital del pianista Grigory Sokolov che dedicherà il suo programma ad Arturo Benedetti Michelangeli per i 100 anni dalla sua nascita.

Programma dettagliato e biglietti sul sito del festival.

 

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here