Home Lezioni 3 errori madornali che ti mettono il freno

3 errori madornali che ti mettono il freno

12
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
sbagliare-pianoforte
3 errori madornali che ti mettono il freno, 4.8 out of 5 based on 4 ratings

Oggi voglio parlarti di tre cose che spesso fanno i principianti e che ostacolano il miglioramento al pianoforte, sia che questi facciano un percorso da autodidatta, sia che vengano seguiti da un maestro.

È vero che se sei seguito da un maestro vai più velocemente, perché ti corregge, ti rimette sempre sul giusto binario quando hai deviato, ma è anche vero che a casa sei da solo e quindi:

  • A fare la differenza è il tuo atteggiamento mentale e nella maggior parte dei casi, se non ascolti al 100% i consigli del tuo insegnante, ti comporterai come un autodidatta.

Migliorerai sicuramente, perché sei seguito da un insegnante, ma procederà come se stessi tirando il freno a mano se a casa la qualità dello studio non sarà appropriata.

Quali sono, quindi, i tre errori che dovrai evitare?

video

Suonare un brano ad una velocità più elevata rispetto a quella che puoi permetterti

NON ANDARE TROPPO VELOCE!

La velocità non è data dalle tue mani, ma dal tuo cervello, dal fatto che si sia instaurato o meno l’automatismo necessario, è la ripetizione che rende automatici certi movimenti. Non è una questione di agilità, il tuo cervello deve comprendere bene quali siano i movimenti e solo ripetere il brano sotto tempo ti consente di ottenere questo risultato.

Come fai a scoprire quale velocità puoi permetterti?

Capisci che stai andando troppo velocemente quando inizia a salirti l’ansia.

Per mantenere la velocità corretta ti consiglio di avvalerti di un metronomo, nonostante io non ne sia un grande amante e devo ammettere di averlo usato poco, per queste cose è eccezionale. Non è necessario tenerlo per tutto il brano, ma giusto il tempo di interiorizzare la velocità scelta.

In conclusione, il primo consiglio è:

  • Non c’è niente di male nel suonare lentamente e la velocità giusta per te è quella che ti permette di eseguire tutto il brano senza ansia.

Altro errore è imparare immediatamente il brano a memoria

Facile capire perché si impara immediatamente il brano a memoria: perché quando si è all’inizio è difficile suonare e leggere contemporaneamente chiave di violino, chiave di basso. Ti distrai guardando la tastiera e quando rimetti lo sguardo sul pentagramma quasi sicuramente ti sei perso. Per evitare questo si tende a memorizzare.

Memorizzando, però, che cosa succede?

Sicuramente sarai più sicuro e sbaglierai di meno, ma, memorizzandolo subito, tenderai ad eseguire il brano sempre e solo a memoria e ti sarà impossibile, ad esempio, iniziare il brano da una specifica battuta.

Quando vuoi studiare un brano, devi studiarlo con lo spartito, perché questo ti permetterà di fare il classico studio segmentato (di cui ho parlato anche nel corso Power Mind) grazie al quale procederai più velocemente. Se suoni un brano imparato a memoria potrai sempre e solo farlo dall’inizio alla fine, perderai molto tempo e non migliorerai mai.

Per farti un paragone, è come se tu fossi un maratoneta che deve gareggiare all’aperto, ma si allena sempre e solo sul tapis roulant, in questo modo avrai risultati limitati.

  • In conclusione a questo secondo punto, ti ricordo (te ne ho già parlato in un altro video) che è provato che più suoni il brano dall’inizio alla fine, più questo si deteriora.

Ultimo errore è quello di non avere pazienza

Ci vogliono pazienza e fede incondizionata.

Te lo dice uno che pazienza ne ha sempre avuta poca, ma ho imparato a svilupparla. Suonare il pianoforte richiede tanta pazienza e tanta fiducia nelle tue possibilità. Non avere fretta, datti il tempo di imparare, non pretendere di riuscire a suonare un brano in due giorni, concediti ad esempio due mesi di tempo, fai le cose con calma e sarai ripagato.

  • C’è tanto lavoro dietro e il grado di profondità richiesto per suonare questo strumento, è veramente alto, non ci si può fermare in superficie.
  • La pazienza o la sviluppi o ti allontani dal pianoforte.

Perché l’essere umano fa fatica ad ottenere risultati? Perché vuole tutto e subito (e mi ci metto dentro anche io). La stessa cosa vale anche nel piano, si è sempre alla ricerca di una scorciatoia, la verità è che devi cambiare atteggiamento mentale, servono costanza, dedizione e pazienza.

Se ti sei ritrovato in qualcuno o tutti questi errori, prenderne coscienza è il primo passo per migliorare e la prossima volta che ti metterai al piano pensa ai consigli che ti ho dato.

Pianosolo consiglia

12 COMMENTI

  1. Buongiorno, ho trovato i consigli perfetti; premetto che sono proprio la classica “impaziente” su tutto; ora che pero’ sono in pensione VOGLIO realizzare il mio desiderio da anni, suonare il piano, e ho iniziato a pensare che devo cambiare mentalità, e sono d’accordissimo su tutti i consigli dati, mi ci sono ritrovata in pieno! In questi giorni iniziero’ da zero, e tra scuola e allenamento a casa, non mi importa se ci mettero’ mesi a suonare il mio primo brano, anzi penso che è come da bambini: prima il triciclo, poi piano piano bici con le rotelline, poi le togli, e vai, e magari da grande andrai ache in moto!!!!! come ho fatto io!!!! se le cose le svisceri per bene, il bagaglio che hai assimilato NEL TEMPO moltiplicherà le tue possibilità! ed io voglio farcela!!! Con simpatia

  2. Sono un autodidatta. Ci siamo già scritti altre volte e leggo sempre volentieri questi consigli ed ogni volta mi ritrovo in uno o più di uno. Hai ragione ci vuole calma e dedizione ma si ha la sensazione che a volte il tempo richiesto sia troppo ed io ho paura di averne poco a disposizione. Inoltre la voglia di misurarsi con brani che ti affascinano è fortissima quindi, come hai detto in un altro articolo, faccio a metà studio lentamente con un brano che mi affascina e contemporaneamente non trascuro la teoria ed i brani scuola. Ancora complimenti!
    Maurizio.

  3. Sono tre errori da valutare ma ne aggiungerei un altro soprattutto per l’autodidatta,quello di suonare più volentieri i pezzi più “simpatici”. Essendo autodidatta ho notato che ci può essere questa tendenza.
    Ottimo articolo

  4. Ciao Christian ti seguo ormai da tempo sia qui che su youtube,…ho sempre amato la musica e dopo 20 anni di chitarra, tutto ad un tratto la “getto”, perchè mi è sempre piaciuto fin da giovane il piano…Mi sono preso un piano acustico per poter suonare anche la sera senza fare troppo “casino” . Sono 4 anni che nei momenti liberi, porto avanti questo percorso, i primi 2 con l’aiuto di maestri che sono venuti a casa, ben conscio che non potrò mai raggiungere livelli ottimali, ma con la prospettiva mia personale di poter suonare qualcosa che mi piace. Essendo di Pisa non posso ahimè contare su di te, fossi stato delle tue parti, ti avrei sicuramente contattato, con questi video uniti ad altre cose che fai online, devo ringraziarti perchè sei sempre un prezioso aiuto.
    Purtroppo sono rimasto senza maestri, (ne ho avuti 2) x loro motivi di lavoro.
    A 56 anni dopo 20 anni di blues rock mi trovo a suonare classico..ed è totalmente un altro mondo.
    Avrei bisogno di alcuni consigli posso scriverti in mail? Grazie Marco

  5. Hai proprio ragione. Io strimpello malamente il piano e da tre anni mi sono appassionato di fisarmonica a piano. Adesso sono in pensione ed ho tempo. Ma cosa mi frega è proprio quello che hai detto tu. Corro sempre sia quando faccio esercizi che quando faccio pezzi. Hai proprio ragione che c è una velocità direi possibile per le proprie possibilità. Bisogno sempre essere consapevoli. Grazie sei forte.

  6. Vorrei cominciare un percorso con il maestro Christian Salerno ma vorrei avere prima con lui un breve contatto telefonico per spiegargli brevemente alcune cose, così che lui possa consigliarmi da dove cominciare. Non sono un “rompiscatole perditempo”: sono una persona seria e ho sinceramente la voglia di imparare e non ho nemmeno tempo da perdere, data la mia età, ho 72 anni. Il n. del mio cell. è 3200821445…aspetto una sua chiamata; grazie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here