Home Classica 19 Pezzi Facili di Bach n.10 – Marcia

19 Pezzi Facili di Bach n.10 – Marcia

5
19 Pezzi Facili di Bach n.10 – Marcia, 5.0 out of 5 based on 285 ratings

Questo decimo brano della raccolta 19 pezzi facili di Bach non è da sottovalutare. Anzi, ci sono molte sezioni dove bisogna prestare particolare attenzione. Il brano è in Re maggiore, quindi ha in chiave il Fa e il Do diesis, ed il tempo è tagliato. Ciò significa che ogni nota vale metà del valore reale. Se per esempio abbiamo sullo spartito una croma, questa varrà una semicroma, perché ogni valore è stato dimezzato.

La sinistra esegue come sempre il non legato, infatti sullo spartito è chiaramente scritto. Questa regola ovviamente vale solo per le semiminime  della mano sinistra, le crome sono escluse dal non legato.

Come vedrai poi nella spiegazione che segue, bisogna fare attenzione a evidenziare l’elemento musicale che va a formare il tema, sia quando capita con la mano sinistra, sia quando capita con la mano destra.

Bisogna prestare molta attenzione ai respiri, ovvero quando finisce una frase e ne inizia un’altra, oppure come in battuta n. 17 troviamo quella specie di virgola che sta a rappresentare un grande respiro da parte della mano destra.

Bisogna rispettare bene le pause e far durare le note solo per il loro reale valore.

Attenzione al trillo di battuta 7, che è composta da una quintina (Do-Si-Do-Si-Do) e da una croma (Si) che si appoggia sul La (scritto). In totale possiamo dire che quel trillo è formato da 6 note.

Qui di seguito trovi l’esecuzione del brano con la relativa spiegazione, buona visione!

video

Pianosolo consiglia

Articolo precedenteGino Paoli, Flavio Boltro, Danilo Rea, Rosario Bonaccorso, Roberto Gatto, Un incontro in jazz, (2011, Parco della Musica Records, distr. Egea Distribution)
Articolo successivoLe Successioni Armoniche Abituali (1° Parte)
Sono un pianista a tempo pieno, laureato a pieni voti all'ISSM "G.Puccini" di Gallarate. Adoro condividere le mie esperienze musicali sul web con articoli e video. Insegno pianoforte a coloro che intendono cominciare questa fantastica avventura.

5 COMMENTI

  1. In questa marcia, alla terzultima battuta, al basso, le prime due semiminime sono fa# e si, ma nel video sembra che tu le esegua in ordine inverso, prima il si e poi il fa#.

    • Ciao Vincenzo! Fotocopiare lo spartito è illegale, tuttavia se si riesce a trovare questo spartito di Pubblico dominio non ci sarebbe alcun problema. Ti consiglio di provare a cercare su questo sito: http://imslp.org/ cliccando poi su "Petrucci Music Library".

      Buona fortuna per la tua ricerca! 😉

  2. Ciao, anche io sto studiando questo pezzo (:
    Ad un certo punto, dove c'è il la ribattuto più volte e i re ribattuti dell'ultima battuta, tu li fai con lo stesso dito (mi pare). Perchè non fai con la diteggiatura 3 2 1 3 2 1 etc.?

    • Ciao Andrea, solitamente i ribattuti veloci si fanno col cambio di dito come dici tu. Tuttavia dopo i ribattuti c'è un arpeggio, perciò mi ritorna comodo avere il 5 sul Re. Anche nella ricordi il dito non viene cambiato. Per riassumere: questione di comodità, e dato che non dobbiamo ricercare una bellezza particolare del suono (in Bach), non ritengo sia necessario effettuare questo cambio di dita 😉

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here