Home Classica W.A.Mozart, Sonata n.2 in Fa maggiore K 280. Parte III

W.A.Mozart, Sonata n.2 in Fa maggiore K 280. Parte III

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
W.A.Mozart, Sonata n.2 in Fa maggiore K 280. Parte III, 5.0 out of 5 based on 96 ratings

W.A.Mozart, Sonata n.2 in Fa maggiore K 280

Spiegazione terza parte

a cura del Maestro Gianluca Di Donato

Il finale è la pagina meno problematica dal punto vista musicale, non ci sono grandi difficoltà. Sono da sottolineare però alcuni elementi già rilevati nella prima sonata, in particolare l’uso di espedienti che definirei onomatopeici. Il primo tema inizia in levare con delle fortissime acciaccature, con un carattere molto brillante ed estroverso e un andamento ritmico molto forte. Nel secondo tema, in Do maggiore, queste acciaccature diventano fortemente caratterizzate, quasi a ricordare l’imitazione del verso degli uccelli, con ironia, quasi a spazzare via il carattere mesto del secondo tempo di questa sonata.

Per continuare la lettura...

Questo contenuto è riservato agli utenti premium gold, coloro che hanno sottoscritto un abbonamento ai contenuti esclusivi di Pianosolo.it. Se sei già un utente premium gold accedi qui altrimenti registrati.


[/woocommerce_members_only]

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO