Home Articoli Virtuosos (Virtuozok) – Talent show sulla musica classica

Virtuosos (Virtuozok) – Talent show sulla musica classica

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Virtuosos (Virtuozok) - Talent show sulla musica classica, 5.0 out of 5 based on 2 ratings

L’ultima trovata televisiva di successo: un talent show per giovani musicisti classici, che dopo aver spopolato in Ungheria, è sbarcato in Canada proprio quest’anno e sta per approdare anche negli Stati Uniti, in Cina e Giappone.foto-partecipanti-virtuozok

“Virtuózok”, in inglese “Virtuosos”, è il primo talent show che ha l’obiettivo di “avvicinare la musica classica a tutte le persone e mostrare loro l’importanza e la consistente presenza della musica colta nelle loro vite.”

peller-mariann1Mariann Peller, ideatrice e produttrice di Virtuosos, da anni organizzatrice di concerti di musica classica, vuole diffondere, far conoscere e apprezzare la musica colta a tutte le nuove generazioni. “Ho visto solo capelli grigi in orchestra e in auditorium”, ha detto la Peller. “Uno degli obiettivi del programma è quello di avvicinare i giovani e rendere la musica classica alla moda”. Anche Placido Domingo, in una recente visita in Ungheria, ha elogiato il programma, in quanto offrirebbe ai giovani la possibilità di confrontarsi con altri musicisti e con un vasto pubblico. Questa iniziativa darebbe loro inoltre la possibilità di promuovere la musica rivolgendosi direttamente ai loro coetanei.

 

arpa-virtuozokIn Ungheria la prima stagione di Virtuosos è stata un enorme successo. La registrazione della seconda stagione è in corso: nove episodi della durata media di 90 minuti e una serata di gala finale. I partecipanti a contendersi il titolo saranno 81, provenienti da una selezione su oltre 2200 musicisti e divisi per 3 fasce d’età: bambini, giovani e adulti.
Durante il primo turno gli strumentisti e i cantanti si esibiranno da solisti, i semifinalisti saranno accompagnati da un ensemble da camera e i finalisti di questa seconda stagione avranno l’opportunità di suonare con l’Orchestra Filarmonica Nazionale Ungherese.

A giudicare sarà un team composto da esperti di musica riconosciuti a livello internazionale, che offrirà, durante lo spettacolo, nozioni e informazioni su strumenti, compositori e pezzi eseguiti.

giuria

I creatori del programma non solo esprimono una finalità didattica, ma affermano inoltre che al termine del talent show i musicisti (non solo i finalisti ma tutti i partecipanti) saranno seguiti e sostenuti nella promozione delle loro future carriere musicali. A tal proposito è stata infatti istituita una fondazione che ha già programmato e organizzato 300 concerti in tutto il mondo, da New York a Tokyo.

Alcune statistiche hanno dimostrato che le iscrizioni alle scuole di musica, a un anno dal lancio del talent show, sono aumentate del 14%, un incremento considerevole e incoraggiante per il futuro.

Queste statistiche sembrano dimostrare l’importanza che il media televisivo potrebbe ricoprire anche in un settore delicato e sofferente come quello culturale e musicale. Tu cosa ne pensi? Il fine giustifica i mezzi?

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO