Home Intermedio Viaggio Tra Le Nuvole – Christian Salerno (Brano Romantico per Pianoforte)

Viaggio Tra Le Nuvole – Christian Salerno (Brano Romantico per Pianoforte)

34
GD Star Rating
a WordPress rating system
CONDIVIDI
Viaggio Tra Le Nuvole - Christian Salerno (Brano Romantico per Pianoforte), 5.0 out of 5 based on 289 ratings

E si chiama Viaggio tra le nuvole la mia ultima composizione. Il pezzo si intitola così perché il titolo è strettamente legato alle note del brano, in particolare a quelle del ritornello, che sembrano quasi farti volare. Non voglio assolutamente vantarmi di nulla, ma ritengo che questa sia una delle mie composizioni più riuscite. L’ho scritta di getto, altre volte ci metto giorni, invece questa è stata composta tutta nell’arco della giornata del 27/10/2010. Il giorno dopo sono andato a lezione, così l’ho mostrata anche al mio maestro, e dopo averla sentita mi ha detto: “In alcune parti, sembra quasi di sentire Schubert!” Dopo un’affermazione del genere (detta da lui), non potevo che essere stracontento. Così ho pensato che, se piaceva a lui, sarebbe potuta piacere a molti. Sono andato a casa e l’indomani l’ho registrata, ho creato l’mp3, e ho trascritto lo spartito con un programma di notazione musicale, in modo tale che chiunque possa ascoltarla e suonarla. Ti lascio ora al video dell’esecuzione:

Cosa te ne pare? L’mp3 lo puoi scaricare qui gratuitamente

Analisi del brano

Il brano è in La minore, col ritornello che modula in La maggiore. Posso dire da subito che il brano è riservato a studenti del terzo anno in poi. Non sembra così difficile dal video, e in realtà non lo è, però ci sono alcuni passaggi come quello dell’ultima pagina, composto da terzine di sedicesimi, che possono mettere in difficoltà chi non ha ancora una salda tecnica (io stesso ho dovuto rifare il video più volte 😀 ). Il passaggio in La maggiore comporta l’entrata delle doppie note della mano destra che si alternano sul “pedale”. Questo passaggio può essere difficoltoso perché contiene dei tasti neri al suo interno e inoltre bisogna avere una mano molto elastica per riuscire a suonare tutte le note scritte nello spartito. Se non si dovesse arrivare ad alcune note doppie, si può anche omettere una delle due note, quella inferiore o quella superiore. Nel brano ho inserito anche le indicazioni di dinamica che ritengo vada eseguito con i cambiamenti di questa. Il pezzo non è tutto piatto, infatti si passa dal “pp” al “ff“, perciò devi dosare bene la tua forza quando incominci a suonarlo. C’è poi in particolare il “ritardando” sulla battuta n.20 che è molto significativo ed ha lo scopo di prendere un breve respiro e di dare maggior risalto alle bellissime note della mano sinistra. Per il resto non trovo altri accorgimenti da poterti ricordare 😉 , ti lascio suonare! 😉

Download

Qui puoi scaricare l’mp3 del brano. Puoi trovarlo anche su 4Shared!

Pianosolo consiglia

34 COMMENTI

  1. mieloso insopportabilmente sdolcinato e banale…noto che gli allevi e gli einaudi seminano bene. qualcuno tira in ballo "L'arte". Evidentemente del concetto di arte, tanto bistrattato in questo mondo delle "passioni tristi", se ne fa un uso che diventa un abuso.

  2. totalmente ed indiscutibilmente unica, se conoscessi altri termini li userei tutti, è fantastica mi ricorda vagamente le onde di einaudi ma parlo da ignorante ovviamente, magari avessi lo spartito di questo brano lo imparerei con molto MOLTISSIMO piacere =)

  3. Vai Christian, a me e ai miei (spietatissimi) figli è piaciuta,ci ha comunque EMOZIONATI.Perchè questo è la musica, ARTE e quindi prima di tutto emozione.Bene che non ho gli strumenti per giudicare i tuoi pezzi tecnicamente, ma sarebbe cambiato poco e niente.Tanti film o dipinti fatti non perfettamente ci "prendono" lo stesso e ci smuovono dentro…

  4. è bellissima!!!!!!
    potresti scrivere il titolo di tutte le tue composizioni e magari anche il link per ascoltarle?
    te ne sarei grato
    ciaoooo

  5. Ciao Cristian.
    A me piace molto il tuo pezzo.

    Io sto iniziando adesso a suonare il piano per adesso solo ed esclusivamente con le tue lezioni 😀
    Già alla decima mi sono fatto una piccola composizione costruendomi gli accordi.
    Ho una tecnica ancora praticamente priva di esercizio, ma non ho resistito 😛
    E' davvero stimolante comporre e creare musica e il piano secondo me è uno degli strumenti con maggiori potenzialità per questo scopo.

    Leggendo i commenti precedenti non posso fare a meno di pensare che spesso ci sfugge un pò il significato di musica.
    La musica è una forma d' arte e può solo essere recepita in modi differenti.
    Mi spiace che molte persone la considerino come qualcosa che si possa criticare o giudicare in base al livello di difficoltà o al genere.
    Le persone che recepiscono la musica in modo negativo si dovrebbero limitare ad ascoltarne altra più adatta ai propri gusti.
    O al limite a dare opinioni serene e spassionate senza mostrare inutile ostilità e sarcasmo di cattivo gusto.

    Ciao, Stefano.

    • Caro Stefano, grazie mille per il tuo commento, veramente molto positivo e mi ha fatto molto piacere leggerlo. Tra l'altro sono strafelice del fatto che stai imparando il piano con le mie lezioni, non lo credevo possibile! iihihih 🙂
      Tienici aggiornato sui miglioramenti e se hai dubbi chiedi pure sul forum: http://forum.pianosolo.it/

      • Ok! Grazie mille!
        Una cosa però te la chiedo subito… 😛
        Sin dalle medie quando suonavo il flauto ho sempre avuto un attitudine ad usare le note solo per capire come dovevo suonare, imparando l' esecuzione a memoria cercando di ricordare ad orecchio le note dei brani e suonando il brano senza seguire lo spartito.
        E mi è sempre riuscito, mi è sempre venuto naturale.
        Secondo me mi dovrei lasciare trasportare da questa abitudine o dovrei sforzarmi di imparare a suonare scorrendo lo spartito?

  6. certo che per sentirci Schubert ci vuole una bella fantasia!! e tanta anche!! dopo aver sentito questo pezzo, gli studietti di Burgmüller mi sembrano un'opera d'arte….

    • Ciao Andrea! Mi dispiace che non ti piaccia ma come si dice: niente può sempre piacere a tutti! Spero che il prossimo brano possa almeno piacerti un po' di più! Ci tenevo a precisare però che un brano per essere bello non deve essere ad ogni costo virtuosistico e non penso che si possa paragonare un brano a degli esercizi.. se poi tu c'hai visto questa somiglianza ..meglio che mi do alla chitarra! XD XD

      a presto!

    • E un'ultima cosa come posso mostrarti le mie piccole composizione ( sono 3 in tutto ) per avere un parere sono tutte scritte su musiscore…
      posso chiederti come posso inviarti lo spartito e anche il file mp3 ( ci sono aggiunti anche violini e flauti…perciò )
      Ci tengo molto
      Aspetto risposte!
      Ah ti ho inviato richiesta su facebook … scusa se non ho scritto la motivazione della richiesta, ora la sai!
      Ciaoooo!

  7. Molto buono Socio, anche se sono convinto (da quello che ho sentito in Live) che tu possa ancora migliorare! 😉

  8. Sì non è male… Sei bravo!
    Soltanto, se posso permettermi, è un po' noiosa, come tutte le composizioni di adesso (Yiruma, Allevi, etc…).

    • Grazie Luca!
      Ovviamente questo brano ha un ampio margine di miglioramento che solo con lo studio si potrà ottenere. La ritoccherò magari in un futuro!
      Grazie per la tua opinione! 😉

      Ciao!

    • caro LucaG magari tu puoi farci ascoltare qualcuna delle tue composizioni "non noiose"
      a meno che tu non sia uno di quelli bravi a criticare ma molto meno a fare
      come tutti sappiamo, fra il dire e il fare c'è di mezzo il mare 😉

LASCIA UN COMMENTO