Home Lezioni “Turchese” – Studio n.2 – I preludi colorati di R. Vinciguerra

“Turchese” – Studio n.2 – I preludi colorati di R. Vinciguerra

0
GD Star Rating
a WordPress rating system
CONDIVIDI
"Turchese" - Studio n.2 - I preludi colorati di R. Vinciguerra, 5.0 out of 5 based on 217 ratings

Turchese
come quella pietra in fondo al mare
che puoi ammirare solo se ti tuffi
ad occhi aperti

Turchese è il secondo studio tratto dai Preludi Colorati di Remo Vinciguerra.

Il tempo composto, in 7/8, dona al brano un carattere distintivo, quasi magico. L’assenza di pause, il continuo fluire di note secondo una forma ripetitiva che lentamente si evolve e si trasforma, ricorda il ritmo della natura, gocce di pioggia che cadono regolarmente ma mai simili a se stesse.

Il brano potrebbe apparire estremamente semplice ad uno sguardo poco accorto: la mano sinistra esegue un totale di 4 accordi, la destra gruppi di note ripetitive. In realtà il tempo composto in 7/8, le sottili ma continue variazioni melodiche della mano destra, la scomoda diteggiatura con continui passaggi del pollice rendono difficoltosa un’esecuzione corretta.

I cali di attenzione sono dietro l’angolo, sopratutto per chi affronta lo studio con troppa superficialità. Occorre studiare lentamente e a mani separate, facendo estrema attenzione alla diteggiatura.

Per focalizzare e assimilare il tempo, prima di iniziare l’esecuzione, ripetete ciclicamente dentro di voi, almeno 3-4 volte, “mo-no-po-liz-za-to-re” oppure l’analogo “do-re-mi-fa-sol-la-si” con un ritmo regolare. Vi renderete conto che questo esercizio di sillabazione, non è altro che la scomposizione ritmica della battuta. In breve tempo riuscirete a memorizzare questo particolare tempo e a farlo vostro.

Buono studio!

 

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO