Ciao! Effettua il login oppure registrati a Pianosolo
Tags Posts tagged with "valzer"

valzer

In questo magnifico post di qualche tempo fa, Giulio aveva postato questo magnifico Valzer di Chopin (dove potrete trovare lo spartito da scaricare).

Sicuramente uno dei Valzer più noti e di conseguenza uno dei più studiati. Dato che molti studenti si avvicinano a Chopin tramite questo Valzer (che infatti è anche inserito nella raccolta “Il mio primo Chopin“), ho deciso di creare un Tutorial suddiviso in 3 parti (come 3 sono le parti che compongono il pezzo), che spiegasse come eseguire certe note, l’interpretazione da dare, e quali le differenze con le altre edizioni. Inoltre nei passaggi complicati ho sottolineato la diteggiatura, a volte cambiata per semplificare l’esecuzione.

Video Tutorial n.1/3

In questo video ho introdotto il Valzer e spiegato la prima parte (la prima pagina).

Penso che tutti voi conosciate questa meravigliosa musica:

Il brano è la colonna sonora del film ” Il favoloso mondo d’ Amélie ” che ha avuto grande notorietà insieme ad altri brani presenti nel pezzo come ” Comptine d’ un autre ètè “.

Entrambi questi brani derivano dalla mano del grande Guillaume Yann Tiersen

Tiersen

Il musicista francese nato nel 1970 a Brest prima di comporre le musiche per il film “Il favoloso mondo d’ Amélie” era già famoso in tutta Francia, poi in seguito dopo aver composto queste magnifiche musiche ha ricevuto una fama internazionale. Per chi non lo sapesse Tiersen è un polistrumentista così le sue musiche talvolta si adattano più ad uno strumento piuttosto che a un altro dato che la musica è stata inizialmente concepita per quel determinato strumento. Un esempio secondo me è proprio “Il Valzer d’Amélie” (La Valse d’ Amélie) che secondo me ha un maggiore effetto se suonata con l’ organetto:

Per concludere posso dire che il film non mi ha colpito particolarmente, anche perché è un film da seguire con molta attenzione dove ogni particolare ha un grande significato e non ci si possono permettere distrazioni. Perciò io personalmente il film lo scarterei ma le colonne sonore le terrei alla grande! ;)

Qui trovate il link dove acquistare lo spartito! Buona suonata!

P.S. un consiglio che mi sento di darvi è che nella seconda parte quando la mano sinistra suona tutti quegli arpeggi di ottavi, imparate a memoria quei passaggi, tanto sono sempre 4 accordi (Rem, Lam, Fa, Do) che si ripetono e una volta capito il procedimento dell’arpeggio è davvero semplice poi suonarli!

Tempo fa ci eravamo occupati del suo fratello minore (qua il post), adesso tocca a lui. Conosciuto anche come il Valzer dell’addio, il Valzer n.1 op.69, è stato improvvisato da Chopin nel 1835, in occasione della partenza di Maria Wodzinska, forse sua amante, con la quale aveva trascorso una vacanza. La storia narra che allo scoccare delle dieci, con la diligenza già pronta alla porta, la giovane gli fece il dono di una rosa. E Chopin non capì più nulla. Come si sa il fascino femminile dà sempre i suoi risultati! Il pathos fu così forte che compose all’istante (improvvisandolo) uno dei valzer più belli del suo repertorio.

Che dire?

se la vostra amata ha la diligenza pronta alla porta… suonatele questo pezzo!

Il Valzer n.2 dell’op. 69 è forse il più celebre Valzer “da studio” di Chopin. Composto nel 1829, ha stregato decine di generazioni di pianisti. Tutti lo conoscono, tutti prima o poi lo suoneranno. Nessuno potrà sfuggire alla sua stregata armonia in Simin, che impegna ma al contempo incanta. L’esecuzione del pezzo non è difficile, ma sono necessari almeno due anni o forse tre di studio per poterlo eseguire senza troppe difficoltà. Tra di voi sono sicuro che c’è qualcuno che già lo conosce, e qualcun altro che sarà lieto di mettersi alla prova. Vi lascio allo spartito e al video dell’esecuzione del pezzo!  Scarica il Valzer n.2 op.69 di Chopin qua

di -
7
Johann Jr. Strauss
Johann Jr. Strauss

 

 Quando penso a Johann jr. Strauss

sento echeggiare nella mia mente una musica fluente, sensuale, malinconica e affascinante che risveglia in me pensieri romantici e vedo una coppia di danzatori abbracciati a passo di valzer. Da qui la mia ragione per la scelta dell’opera “Sul bel Danubio blu” considerata  Il re dei valzer. Essa fu scritta nel’autunno del 1866 e fu composta da sole 4 sezioni, più una breve coda, senza introduzione. Successivamente fu completata con l’ accompagnamento del pianoforte e orchestra nella 5 sezione nella celebre introduzione pensata in occasione della prima rappresentazione datata 15 febbraio 1867 a Vienna. In seguito l’opera riscosse un grande consenso da parte del pubblico tanto che il compositore Johannes Brahms, grande amico e ammiratore di Strauss jr. gli scrisse, sotto le note del valzer, “sfortunatamente non di Johannes Brahms”. Grazie Johann jr per esserti opposto a tuo padre che ti voleva bancario

 

Se vuoi suonare l’op.314 ecco lo spartito gratuito: clicca qui

Sotto il video di una bella esecuzione dell’opera.

 

 

SOCIAL

22FansLike
939Subscribers+1
585FollowersFollow
5,360SubscribersSubscribe