Home Articoli Sinfonia di suoni e colori e 21 pianoforti in Piazza Plebiscito

Sinfonia di suoni e colori e 21 pianoforti in Piazza Plebiscito

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI

Sinfonia di suoni e colori e 21 pianoforti in Piazza Plebiscito

pomeriggioapiazzadelplebiscitonapoli7

Inaugura così, venerdì 9 ottobre alle 21.15, l’edizione 2015 di Piano City Napoli. Piazza Plebiscito si trasformerà in un grandioso palcoscenico a cielo aperto per una grande performance di musica, luce e colore. “The column concert” è il titolo dell’evento che si svolgerà proprio lungo il colonnato di una delle più belle piazze napoletane e che è stato ideato da Massimo Fargnoli che ne è anche experience designer. Le sinestesie di Alexander Scrjabin, di cui in questo 2015 celebriamo il centenario dalla morte, rivivono nell’elaborata performance pianistica di Fargnoli. Ogni postazione pianistica della parte sinistra dell’emiciclo sarà illuminata da fasci cangianti di colori diversi, mentre i suoni saranno diffusi per l’intera piazza attraverso un sofisticato sistema di amplificazione. Tra le colonne della parte destra sarà allestita una Mostra sulla Scuola Pianistica Napoletana, realizzata dall’Accademia Musicale Napoletana, (fondata da Alfredo Casella nel 1933). Passato e presente si incontrano nello spazio concreto della piazza a rappresentare la tradizione culturale di una città, Napoli, in continua evoluzione.

piano_city_napoli

Al culmine della serata verrà eseguita la “Sinfonia per 21 pianoforti” di Daniele Lombardi, che evidenzia le possibilità sinfoniche del pianoforte grazie alla creazione di questo ensemble in cui sono ben 21 gli strumenti utilizzati.

Daniele Lombardi ha creato queste composizioni scrivendo sulla partitura ogni dettaglio, secondo per secondo, utilizzando la notazione a noi nota. I fogli hanno sistemi di 84 pentagrammi, 4 per ogni pianista. Ogni pianista ha dunque una parte personale diversa da quella degli altri, con la notazione esatta di ciò che deve fare, secondo per secondo. L’esecuzione avverrà con la guida di time-code (tramite un pc o una videoregistrazione che scorre su monitors, un direttore d’orchestra computerizzato, che assicura una concertazione esatta).

Una sfida dunque per i 21 pianisti coinvolti ai quali verrà richiesta una estrema precisione. I pianisti saranno: Francesca Bandiera, Angela Feola, Antonello D’Onofrio, Vittorio Rabagliati, Elena Lasala, Angelo Russo, Francesco Calcagno, Carla Orbinati, Stefano Ligoratti, Vincenzo Pasquariello, Nicola Ormando, Gennaro Musella, Iacopo Petrosino, Maria Carla Notarstefano, Paolo Somigli, Nicoletta Feola, Sara D’Allocco, Claudio Soviero, Stefano Fiacco, Grana Dijkanovic, Luigi Trivisano.

Giuseppe Morra, Presidente dell’omonima associazione che è partner di Piano City Napoli, riguardo a Daniele Lombardi scrive: “Quando ho conosciuto Daniele Lombardi ho subito stimato di trovarmi accanto ad un artista che come pochi riusciva a comprendere l’arte come pensiero totale. Che cosa si può dedurre a proposito di una sua esecuzione? Nessuna direzione particolare sembra favorita, nessun punto di riferimento sembra indicare una direzione o un’altra: l’interesse per un’idea multimediale dell’arte, è la risultanza della estensione di un pensiero musicale a varie forme espressive, che inglobano segno, gesto e suono in un potenziale divenire.”

Un evento che conferma Napoli come importante centro di elaborazione artistico-culturale di elevata qualità.

Appuntamento dunque venerdì 9 ottobre in Piazza Plebiscito per l’inaugurazione di questa 3 giorni dedicata al pianoforte.

Il programma completo della rassegna è visionabile sul sito di Piano City Napoli

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO