Home Classica Schubert – Improvviso Op.90 n.1

Schubert – Improvviso Op.90 n.1

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Schubert - Improvviso Op.90 n.1, 5.0 out of 5 based on 284 ratings

Riprendiamo gli improvvisi dell’ Op.90 di Schubert. Avevamo visto il n.2 (in Mib) e il n.3 (In Solb con trascrizione in Sol), oggi vediamo il n.1

A mio parere questo improvviso è il più complicato dei 4, non per quanto riguarda la tecnica necessaria per eseguirlo, ma per quanto riguarda il lato interpretativo. Andiamo ad analizzarlo per cercare di capirne le sezioni più importanti.

Analisi del Brano

analizzare uno spartito Il brano attacca con un accordo ff di dominante seguito poi dal tema dell’improvviso.  C’è però qualche contraddizione (ovviamente voluta). L’accordo iniziale è stato eseguito con un “ff” mentre il tema viene presentato con un “p”. Questa scrittura infatti, ricorda molto il Quartetto in Sol maggiore scritto l’anno precedente.

Il tema viene sviluppato in un primo momento quasi in forma di Marcia funebre per poi rientrare sotto forma di Lied quando l’accompagnamento si trasforma in terzine.

Nella sezione centrale il tema viene sottoposto a continua metamorfosi, mentre l’accompagnamento si blocca su un insistente pedale di dominante che offre le basi per imprevedibili sbalzi armonici.

Non appena finita questa sezione viene riproposto il tema. Questa volta però con una differenza. Ovvero con il Sol ribattuto che ora non è più una “semplice ombra”, ma è un richiamo inquietante molto simile a quelli di certi Lieder di Winterreise che a mano mano svuota le costanti e inquietanti pulsazioni del basso  fino a a non udirle più, disperdendole, quasi come si fosse entrati in un sogno irreale.

E’ un brano che sicuramente richiede un’abile capacità interpretativa, qui di seguito l’esecuzione di questo brano che preferisco..

Esecuzione brano

Download Spartito

scarica spartito pianoforte

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO