Home Articoli S.Bollani-H.De Holanda, O que será (2013 ECM)

S.Bollani-H.De Holanda, O que será (2013 ECM)

2
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
S.Bollani-H.De Holanda, O que será (2013 ECM), 5.0 out of 5 based on 186 ratings

S.Bollani-H.De Holanda, O que será (2013 ECM)

de-holanda-bollani

Registrazione live al Jazz Middelheim Festival ad Antwerp del 2012, O que será è l’espressione di un sodalizio artistico fra due virtuosi, profondamente innamorati del loro strumento: Stefano Bollani al pianoforte e Hamilton De Holanda al bandolim (un mandolino a 10 corde). Un suono inedito questo per la ECM, il suono di un concerto dal vivo in cui protagonista è quella musica brasiliana a cui già da tempo Bollani ha dichiarato il suo amore (Falando do Amor, 2003 Venus Jazz, e Carioca, 2008 EmArcy) e che qui trova massima espressione attraverso il duo con il brasiliano De Holanda. Il suono è quello di un entusiasmo trascinante percepibile nella musica in primo luogo ma anche nella registrazione delle reazioni di un pubblico attento, partecipe, coinvolto.

In repertorio brani come “Beatriz” di Edu Lobo/Chico Buarque, “Luiza” di Antonio Carlos Jobim, “O que será” di Buarque, ma anche “Oblivión” di Astor Piazzolla e “Guarda che luna” di Malgoni/Pallesi. Due i brani originali: “Il barbone di Siviglia” a firma Bollani e “Caprichos de Espanha” di De Holanda.

Alta velocità e elogio della lentezza sono compresenti in una equilibrata track list che correttamente evidenzia il talento duttile dei due artisti, una padronanza tecnica dei rispettivi strumenti che si esibisce in pirotecniche e funamboliche prove di abilità, figurazioni ritmiche e strutture armoniche proprie di una cultura musicale poliedrica la cui creatività si sostanzia in una incessante urgenza comunicativa. Al centro di questa comunicazione c’è il racconto della vita, nelle sue infinite sfaccettature di senso e sentimento. Parallelamente il gioco musicale è anche canto, melodia, appassionata sensualità, chiara sensibilità, profondità, come nella splendida “Beatriz” che apre questo lavoro.

Il gioco dell’alternanza è correttamente condotto, lo scambio fra pari, il cedersi la mano per trasmettere sempre un sincero entusiasmo, uno sguardo sulle cose che anche quando si fa più profondo mantiene inalterata la leggerezza, una lieve e piacevole ironia.

Un assaggio del disco sul player della ECM.

 

Track Listing: Beatriz; Il Barbone di Seviglia; Caprichos de Espanha; Guarda Che Luna; Luiza; O Que Será; Rosa; Canto de Ossanha; Oblivión; Apanhei-te Cavaquinho.

 

Pianosolo consiglia

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO