Home Articoli Prosseda incontra Rachmaninov. Intervista

Prosseda incontra Rachmaninov. Intervista

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Prosseda incontra Rachmaninov. Intervista, 5.0 out of 5 based on 2 ratings

Prosseda incontra Rachmaninov. Intervista

ologramma

Un evento singolare quello a cui abbiamo assistito in occasione di Piano City Napoli 2014 e che vi andiamo a raccontare attraverso le parole del suo ideatore: il pianista Roberto Prosseda.

Sul palcoscenico della Mostra d’Oltremare infatti abbiamo potuto godere di un vero e proprio Ghost Concert, dove al pianoforte sedeva virtualmente il grande compositore russo che fra un brano e l’altro ha risposto alle domande di Roberto Prosseda.

Com’è stato possibile tutto questo? Grazie a una moderna soluzione tecnologica che ha permesso di proporre al pubblico le incisioni originali di Rachmaninov convertite in formato MIDI e affidate alla riproduzione in sala da un pianoforte Disklavier. Contemporaneamente, e in assoluta sincronia con la musica, un grande schermo ci restituiva l’immagine animata in 3D della figura di Rachmaninov, immagine curata da Julius Tuomisto, della Z Vector, con Adriano Mestichella, e ottenuta grazie alla projection mapping.

Il movimento della tastiera inoltre riproduceva esattamente la musica attraverso i software proprietari dei Delicode che adattano l’animazione dell’immagine del compositore russo ai file midi delle sue incisioni su rullo. Grandi suggestioni quindi sia sonore che visive.

Non meno suggestiva è stata anche la parte relativa all’intervista condotta da Roberto Prosseda, che ha rappresentato l’occasione, attraverso il racconto del fantasma di Rachmaninov, di entrare nel vivo della musica di questo compositore, di conoscerne l’esperienza biografica e artistica, il percorso umano e musicale, in una forma estremamente piacevole. Un altro evento inedito ideato da Roberto Prosseda, che già con Teo Tronico, il pianista robot, ci aveva dimostrato questo interesse spiccato per le nuove tecnologie e per una modalità diversa di divulgare la cultura musicale.

Ne abbiamo parlato con Roberto Prosseda in questa video intervista.

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO