Home Articoli Un pianoforte per tutti!… Pianoamateurs Paris…

Un pianoforte per tutti!… Pianoamateurs Paris…

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Un pianoforte per tutti!... Pianoamateurs Paris…, 5.0 out of 5 based on 103 ratings

Un pianoforte per tutti!… Pianoamateurs Paris…

Les concurents

Non solo i pianisti professionisti possono vincere un concorso internazionale di pianoforte! Da ben 25 anni anche medici, avvocati, ingegneri, architetti, semplici studenti nascondono persone innamorate a tal punto del pianoforte che, ogni sera, dopo il lavoro, si incatenano per ore e ore tra tecnica e studi per costruire il loro repertorio.

Gerard Bekerman
Gerard Békerman

E così ogni anno a Parigi con il patrocinio del Ministero della Cultura, Gérard Békerman, appassionato egli stesso di pianoforte, dà l’opportunità a centinaia di persone di partecipare a un concorso internazionale di pianoforte tra i più famosi al mondo. Tutte le professioni sono le benvenute…tranne i pianisti!

Anzi nel regolamento è specificato ben chiaro: <<non essere pianisti professionisti>>!

Ci sono giovani e non più giovani: persone che un giorno della loro vita hanno dovuto fare una scelta, spesso difficile, tra il lavoro e la carriera di concertista che non hanno potuto intraprendere, una scelta tra ciò che permette loro di vivere ed il grande amore per la musica.

Ogni anno Gérard Békerman, il presidente del Concorso, riunisce intorno a sé una giuria composta da eccellenti personalità del concertismo internazionale e così pianisti del calibro di Aldo Ciccolini, Michel Beroff, Dominique Merlet, Eric Heidsieck, Pierre Reach, Jay Gottlieb e altri ancora si ritrovano, insieme alla giuria della stampa, per contribuire alla promozione del concorso.

Partecipare è semplice: tre prove, una libera esecuzione di circa 10 minuti e per la semifinale un’opera di Bach e un’opera romantica. Chi arriva in finale sceglie il suo programma della durata di 30 minuti.

Quest’anno il concorso si è appena concluso: più di ottanta partecipanti provenienti da ben 23 paesi diversi! Il 9 marzo scorso, all’Amphithéâtre dell’Università Panthéon – Assas, sei finalisti provenienti dalla Russia, dagli Stati Uniti, dalla Francia e dalla Germania si sono contesi il primo premio di 3.000 euro della 25° edizione e la possibilità di esibirsi in un concerto con l’orchestra.

vincitori_e_giuria

Antoine Moreau, studente della Facoltà di Scienze Statistiche a Parigi, è il vincitore del premio della giuria; Mikhail Dubov, premio della stampa, è studente di Economia all’Università di Mosca e infine Thomas Prat, premio del pubblico,  si presenta come un giovane francese che lavora in una società finanziaria. Tra gli altri finalisti c’erano anche un economista (June Wu), uno studente francese in scienze matematiche (David Saadia) e un ingegnere informatico, il tedesco Johannes Gaechter.

Mikhail Dubov, 2° classificato, interpreta  Ravel

David Saadia, uno dei semifinalisti, interpreta Chopin

Johannes Gaechter, uno dei sei finalisti della 25° edizione, interpreta Liszt.

Paolo Gilardi, italiano,  di professione psicologo, uno dei cinque finalisti nel concorso Pianoamateurs Paris della scorsa edizione

Talmente grande è stato il successo dell’iniziativa che il concorso si è dovuto imporre dei limiti e oggi non accetta che 100 candidature tra le migliaia provenienti da tutto il mondo…che tra queste ci sia anche qualche “appassionato” lettore di Pianosolo?

Carpentier_Vincitore edizione 2013
Carpentier_Vincitore edizione 2013

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO