Home Articoli Il pianoforte classico in laguna per Orbetello Piano Festival 2016

Il pianoforte classico in laguna per Orbetello Piano Festival 2016

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Il pianoforte classico in laguna per Orbetello Piano Festival 2016, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Il pianoforte classico in laguna per Orbetello Piano Festival 2016

Pianolaguna

Estate tempo di festival. Per gli appassionati del pianoforte classico imperdibile Orbetello Piano Festival, rassegna che dal 22 luglio al 21 agosto si svolgerà in alcuni dei luoghi più suggestivi del territorio di Orbetello e che in questo 2016 giunge alla sua quinta edizione. La splendida terrazza sulla laguna della Polveriera Guzman a Orbetello, Torre delle Saline ad Albinia, il Casale della Giannella nell’Oasi del WWF sono solo alcuni degli scenari che il direttore artistico di Orbetello Piano Festival, Giuliano Adorno, ha scelto per gli otto concerti in cartellone.

Un festival itinerante che porta in luoghi non convenzionali la musica di alcuni dei pianisti più acclamati sulla scena musicale nazionale e internazionale con l’intento di contribuire alla diffusione della musica di buona qualità presso un pubblico sempre più numeroso e parallelamente offrire un’esperienza di ascolto unica, in cui sensazioni visive e uditive si alternino senza soluzione di continuità.

Organizzato dall’Associazione Kaletra Contemporanea con la direzione organizzativa di Beatrice Piersanti e la direzione artistica di Giuliano Adorno, in collaborazione con il Comune di Orbetello, il MIBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo), il WWF e numerosi privati che spontaneamente sostengono questa attività, Orbetello Piano Festival è un festival con forte impatto locale ma al contempo con spiccata vocazione internazionale. Basta gettare un’occhiata al programma per rendersene conto.

Manifesto generale

 

 

Per l’inaugurazione, che si terrà il 22 luglio in Piazza Giovanni Paolo II a Orbetello e sarà affidata alla prestigiosa Banda Musicale della Polizia di Stato diretta da Maurizio Billi, la grande musica scende in piazza, tra la gente. Per l’occasione saranno eseguiti, oltre alla celebre “Rhapsody in Blu” di George Gershwin, brani di Ennio Morricone, Astor Piazzolla e Duke Ellington. La soprano Federica Balucani e Giuliano Adorno al pianoforte saranno presenti in veste di solisti.

Quest’anno il cartellone del festival si configura come un percorso che procede per monografie, molto varie nella tematica principale e in grado di soddisfare l’eterogeneo pubblico della rassegna estiva.

Il piano recital di Michelle Candotti, in programma il 29 luglio, è dedicato alle “suggestioni, fantasie e follie” della musica di Chopin, Liszt e Rachmaninov.

Il 6 agosto è la volta di un’eccellenza pianistica internazionale, il Maestro Roberto Plano, con un concerto intitolato “Contaminations”.

Albert Mamriev il 7 agosto ci accompagnerà alla scoperta delle potenzialità dello strumento attraverso una funambolica esibizione con brani dei “Legendary Virtuosos of 19th century”.

Il 12 agosto protagonista sarà la musica di Fryderyk Chopin, in particolare i suoi “Notturni”, nella monografia che le dedica Sergio Marchegiani. Un vero e proprio “Duello al piano” il concerto del 14 agosto. Due pianoforti e quattro giovani pianisti, Jacopo Mai, Simone Librale, Davide De Luca e Juri Nardelli, per una sfida musicale il cui vincitore sarà decretato dal pubblico.

Brani de “I maestri del Romanticismo” invece saranno interpretati il 19 agosto dalla pianista giapponese Saori Toyama, vincitrice dell’International Piano Competition Villa de Xàbia 2016. Questo concerto riconferma il gemellaggio culturale fra Orbetello e la città spagnola di Villa de Xàbia, due località che condividono l’intento di divulgazione della musica e dell’arricchimento reciproco attraverso lo scambio culturale.

Gran finale il 21 agosto con un concerto speciale. “Orbetello incontra Tokyo” è un evento creato appositamente per Orbetello Piano Festival e inserito nelle celebrazioni del 150° delle relazioni diplomatiche tra Italia e Giappone. La pianista giapponese Yukiko Hirano e Giuliano Adorno eseguiranno musiche del repertorio italiano e di quello giapponese con la prima esecuzione mondiale di una composizione di Yoshiko Uchida.

Anche quest’anno dunque un ricco programma per Orbetello Piano Festival che si conferma come festival a carattere internazionale e che siamo certi ci regalerà grandi emozioni.

Pianosolo rinnova la sua media partnership con la rassegna anche per questo 2016.

Il programma completo e tutte le info sul sito di Orbetello Piano Festival.

 

 

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO