Home Articoli Piano City Milano 2016: la musica non si ferma mai

Piano City Milano 2016: la musica non si ferma mai

0
GD Star Rating
a WordPress rating system
CONDIVIDI
Piano City Milano 2016: la musica non si ferma mai, 5.0 out of 5 based on 2 ratings

Piano City Milano 2016: la musica non si ferma mai

Milano si trasforma di nuovo in palcoscenico diffuso sul quale si svolgeranno 400 concerti per 50 ore ininterrotte di musica in occasione della quinta edizione di Piano City. Durante il fine settimana dal 20 al 22 maggio infatti si rinnova l’appuntamento con questa grande rassegna pianistica che trova spazio nei luoghi più suggestivi della città, non solo quelli di rilevanza storico-artistica ma anche in ambienti nuovi. Infatti, fermo restando il ruolo di Piano Center della GAM Galleria d’Arte Moderna di Villa Reale in Via Palestro, quest’anno Piano City mette radici anche in due spazi come il BASE Milano, nuovo progetto per la cultura e la creatività di Milano sorto dalla riqualificazione degli storici spazi ex Ansaldo, e Santeria Social Club, una concessionaria trasformata in sede di un teatro, di uno shop, di un laboratorio grafico, spazi formativi e di coworking, oltre a un bar con cucina.

12maggio_villaNecchi_Vexations-4
ph_Piano City Milano

I tre giorni di Piano City Milano non avranno pause o soste nemmeno la notte, infatti due maratone notturne, Pianonight e Pianorave, animeranno le notti milanesi nel fine settimana e ci condurranno fino alle luci dell’alba con due concerti mattutini.

Resta immutata la formula caratterizzante il concept che ha dato vita a Piano City e che si fonda sul coinvolgimento e sulla condivisione. Grazie alla disponibilità e allo spirito di compartecipazione dei milanesi saranno numerosi gli house concerts che si svolgeranno nei salotti e in generale nelle case dei cittadini, così come i concerti nei cortili.

La musica si muove invece grazie alle performance sulla Piano Boat attraverso i Navigli, alle corse sul Piano Tram di Edison e alla Piano Bici che dall’anno scorso è anche Piano Tandem.

ph_Piano City Milano
ph_Piano City Milano

Quest’anno l’inaugurazione di venerdì 20 maggio si svolgerà sul palcoscenico della Gam. Protagonista sarà il pianista e compositore Michael Nyman, noto al grande pubblico per alcune composizioni che hanno raggiunto fama mondiale, come “Lezioni di piano”, “L’ultima tempesta”, “Gattaca-La porta dell’universo”, “Wonderland”. Il 20 maggio Nyman presenterà una composizione scritta appositamente per Milano mentre verranno proiettati alcuni video da “Cine Opera”, filmati che il compositore ha realizzato nei suoi viaggi. Un connubio di musica e immagini imperdibile.

ph_Piano City Napoli
ph_Piano City Napoli

Sarebbe impossibile elencare il ricco programma di eventi. Tra piccoli e grandi concerti saranno presenti nomi importanti del pianismo italiano e internazionale, come Gianluca Cascioli, Enrico Intra, Maurizio Baglini, Monica Leone, Yulianna Avdeeva, Andrea Rebaudengo, Cesare Picco, Luca Schieppati, Marcelo Cesena, solo per citarne alcuni. Sul main stage della Gam, oltre a Michael Nyman si alterneranno Stefano Bollani, Francesco Grillo, Evan Laurie, John Cleary, Sasha Pushkin, Ji Liu, Ayse Deniz Gokcin e molti altri.

Concerti anche nella sede Edison, al Foro Bonaparte 31, e nelle banche grazie alla collaborazione con Intesa San Paolo, e numerosi eventi speciali.

ph_Piano City Milano
ph_Piano City Milano

Claudio Filippini, Mirko Signorile e Giovanni Guidi, affermati esponenti del pianismo jazz nazionale nel mondo, saranno i protagonisti del progetto “Tre pianoforti per L’Aquila”, nato con lo scopo di raccogliere fondi per acquistare un pianoforte per questa città devastata dal terremoto del 2009.

Anche il Museo Teatrale della Scala apre le sue porte al pubblico con due concerti in cui potrà essere apprezzato il pianoforte di Franz Liszt.

ph_Piano City Milano
ph_Piano City Milano

Piano City Milano non sarebbe possibile senza il prezioso supporto di Aiarp, Crescendo, Fazioli, Furcht/Kawai, Griffa & figli, Steinway & Sons, Tagliabue, Tarantino Pianoforti, Yamaha, KF Milano Musica, Bosendorfer, Passadori Pianoforti, i partner tecnici che non si sono limitati alla disponibilità degli strumenti ma hanno costituito parte attiva della programmazione ideando eventi in differenti e numerosi luoghi come la Fondazione Adolfo Pini, CRT Teatro dell’Arte, il Teatro Arsenale, il Teatro Continuo di Burri, l’Università Bocconi, ma anche gli show-room e i laboratori.

Le collaborazioni di questa edizione annoverano il Conservatorio “G.Verdi” di Milano, la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, l’Associazione Culturale Musica Oggi, il Concorso Pianistico Internazionale Rina Sala Gallo di Monza, l’Orléans Concours International, l’Accademia Pianistica Internazionale di Imola, la Fondazione Gioventù Musicale.

La realizzazione di Piano City Milano è possibile grazie al Comune di Milano – Assessorato alla Cultura, Edison e Intesa Sanpaolo e l’ideazione e organizzazione è a cura di Ponderosa Music&Art e Accapiu

Pianosolo è media partner dell’evento anche per questa edizione 2016.

Il programma dettagliato delle tre giornate è disponibile sul sito di Piano City Milano 2016.

I concerti sono gratuiti, ma per alcuni è richiesta la prenotazione, soprattutto per gli House concerts e i Concerti in cortile. La prenotazione avviene entrando nella sezione Programma del sito di Piano City e cliccando sull’evento a cui si è interessati.

 

 

 

 

 

 

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO