Home Pop Perfect day – Lou Reed (spartito per pianoforte)

Perfect day – Lou Reed (spartito per pianoforte)

1
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Perfect day - Lou Reed (spartito per pianoforte), 5.0 out of 5 based on 290 ratings

Sono le 11.34 e qui a Venezia è una bellissima giornata in cui sale la voglia di correre al mare. Ascolto ovviamente della musica, dal rock al pop; il mio mp3 si ferma su questa Perfect Day, una canzone da brividi, Lou Reed che canta rende tutto più magico ed ascoltandolo mi viene da pensare che a volte le persone cercano tanto quando in realtà basta così poco.
Il messaggio della canzone è importante: la semplicità. Ogni singolo gesto che facciamo, ogni giorno può essere speciale. Il punto sta nel vivere senza stress, dando valore ad ogni singolo giorno, ogni singolo gesto, ogni singola parola. Il bello di Perfect Day è proprio il suo testo, viene interpretato come la migliore canzone d’amore e viene anche apprezzato moltissimo.

“You made me forget myself
I thought I was someone else
Someone good”

La persona a cui si rivolge Lou Reed con quel “You” è Shelley, una delle donne più importanti della sua vita sin dall’adolescenza e alla quale ha dedicato alcune delle canzoni più belle dei suoi esordi (tra cui I’ll be your mirror). Shelley è stata la prima vera storia d’amore di Lou durata per tutto il periodo del liceo; una storia molto complessa e psicologicamente intensa, ma la donna non ce la fece più a stare dietro al carattere di Lou e lo piantò. Nonostante tutto ciò la storia non finì lì, e continuarono a frequentarsi sporadicamente fino ai primi anni ’70, sebbene lei fosse già sposata. Lou ha ricordato, in alcune interviste, come fossero belli quegli incontri clandestini, andare a prendere un gelato, andare allo zoo, vedersi un film.

La chiave del brano, secondo il mio modesto parere, è racchiusa nell’ultimo verso “Raccoglierai ciò che hai seminato” mesi e mesi di duro lavoro, parole così semplici eppure così difficili. Riuscire ad ascoltare la persona amata e comprenderne le difficoltà, le esigenze, le sue sensibilità; adoperarsi per renderla felice e sentire il cuore gonfio di gioia solo nel vederla sorridere. Riuscire a mettere da parte i propri egoismi, egocentrismi e le proprie paure, riuscire insomma, a dare amore e imparare a riceverlo; è un concetto profondo e immenso, forse non basterebbero tutti i libri del mondo per parlarne ma, come spesso succede, Lou riesce ad esprimere tutto questo in un piccolo pezzo di sublime poesia.

Potete vedere il video e trovare qui lo spartito per il pianoforte.

Pianosolo consiglia

1 commento

  1. “a dare amore e imparare a riceverlo” secondo me è uno dei pochi segreti della vita ed è fortunato chi lo scopre…

LASCIA UN COMMENTO