Home Articoli Nuevo Tango Ensemble, D’impulso (2011, Jazzhaus Records, distr. Egea distribution)

Nuevo Tango Ensemble, D’impulso (2011, Jazzhaus Records, distr. Egea distribution)

2
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Nuevo Tango Ensemble, D’impulso (2011, Jazzhaus Records, distr. Egea distribution), 5.0 out of 5 based on 285 ratings

Nuevo Tango Ensemble, D’impulso (2011, Jazzhaus Records, distr. Egea distribution)

Tango e jazz: il risultato è un incontro che possiamo toccare con mano nel nuovo lavoro in studio del Nuevo Tango Ensemble. Il trio, formato da Gianni Iorio al bandoneon, Pasquale Stafano al pianoforte e Pierluigi Balducci al basso, ospita per questo progetto il sassofonista argentino Javier Girotto. Il titolo è “D’impulso”, a sottolineare la natura improvvisativa del tango, il carattere spontaneo e impulsivo della sua struttura che cambia continuamente esplorando nuove strade sia a livello di materiale melodico che ritmico, a definire comunque uno stile ben caratterizzato, personale del gruppo. Il punto di partenza è lui: Astor Piazzolla, maestro del nuevo tango argentino, che aveva ispirato “Tango Mediterraneo”, precedente incisione del Nuevo Tango Ensemble, qui assente a livello contenutistico, ma presente come luogo di ispirazione primordiale, figura di riferimento fondamentale, la cui lezione è latente eppure sempre percebile in tutti i nove brani, originali ad eccezione del tradizionale “El Cochlo”, di “D’impulso”.  Il nuevo tango argentino si libera da alcuni stilemi caratterizzanti per accogliere le imprescindibili influenze dell’italianità dei membri del Nuevo Tango Ensemble, soprattutto a livello melodico, e il codice stilistico del jazz, nel fraseggio pianistico di Pasquale Stafano, nelle linee di basso di Pierluigi Balducci, mentre il bandoneon di Gianni Iorio ci riporta alle evoluzioni linguistiche del tango, nella sua connotazione emozionale peculiare costituita da passione e sincerità. Il sassofonista argentino Javier Girotto è in questo caso presenza esclusiva e preziosa ad arricchire un lavoro già di per sé pregevole, con episodi improvvisativi che sono sintesi felice delle differenti derivazioni musicali dei componenti del gruppo e dei singoli percorsi che qui, nella dinamica dell’ensemble, si alimentano reciprocamente e ci inducono a ripensare la nostra idea di tango e ad arricchire il nostro vocabolario jazzistico con nuovi fonemi.

Tracklist: 1.D’impulso/2.Candombe tres/3.Milonga bajo la luna/4.Angelica/5.El compadrito/6.Il fiume in piena/7.Le lanterne di Phuket/8.Giorni di marzo/9.El cochlo

 

Pianosolo consiglia

2 COMMENTI

  1. Piazzolla è l'autore di tango più conosciuto e le sue musiche le più eseguite. Ha cambiato il volto del tango rendendolo una musica completa, degna delle migliori sale da concerto.

    • Sono d’accordo con te Wenz. Per chiunque si avvicini al tango Piazzolla è figura di riferimento imprescindibile. La sua musica è arte, non ha bisogno di essere ballata, può essere solo ascoltata e goduta in tutta la sua bellezza.

LASCIA UN COMMENTO