Home Speciali Altro speciali Musicisti – Come promuoversi online?

Musicisti – Come promuoversi online?

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Musicisti - Come promuoversi online?, 5.0 out of 5 based on 4 ratings

Se sono un musicista e voglio farmi conoscere, devo farlo nella maniera corretta. I nuovi media rappresentano non più un metodo alternativo alle attuali strategie di promozione, ma un sistema complementare e sempre più autonomo di comunicazione.

Se prima potevamo entrare in contatto con 10, 100, 1000 persone in tutta la nostra vita, oggi possiamo parlare e rivolgermi a 10000, 100000, milioni di persone contemporaneamente. Il Web ha moltiplicato relazioni, opportunità e possibilità sia in ambito personale sia in ambito lavorativo. La tecnologia ha abbattuto molti dei limiti spazio temporali aprendo uno scenario di più ampio respiro.

Di fronte a tale scenario si assiste all’aumento delle opportunità e allo stesso tempo anche dei rischi che un’errata esposizione può dare. Quando l’oggetto della comunicazione siamo noi e la nostra musica, dobbiamo saper identificare, coltivare e comunicare ciò che rappresentiamo, il valore aggiunto per cui il nostro datore di lavoro, il pubblico, dovrebbe sceglierci.

uso-corretto-social
Un esempio di come comunicare efficacemente sui social

Impostare una buona strategia di comunicazione permette di identificare e definire i propri punti di forza, ciò che ci rende unici rispetto alla concorrenza. Immaginiamo il caso reale di un pianista che vuole farsi conoscere dal grande pubblico e propone, durante i suoi concerti, la stessa identica musica del 99% dei pianisti in circolazione. A meno che il pianista non possieda una grande capacità esecutiva, un estro fuori dal comune, o che non realizzi un’esecuzione personale e particolare, la sua performance non sarà annoverata a lungo. Anzi, il rischio sarà quello di essere ricordato come uno dei tanti o nel peggiore dei casi dimenticato.

Differenziarsi significa scommettere sui propri punti di forza, valorizzare la propria unicità. Su queste basi acquista senso cercare di plasmare la nostra identità digitale.

Per perseguire questo obiettivo possiamo cominciare a riflettere e rispondere a queste semplici domande:

  1. Qual è la mia identità e quella della mia musica?
  2. Quale messaggio desidero comunicare?
  3. Qual è il mio target, ovvero il mio pubblico a cui comunicare con successo questo messaggio?
  4. Come farlo in maniera unica?
  5. Quali sono i migliori canali e strumenti per farlo?

Chi sono?

Ho piena coscienza di chi sono? Sono bravo? Ho qualcosa da raccontare attraverso la musica? Cercare di capire le nostre effettive capacità in maniera oggettiva e distaccata è cosa estremamente complessa. Occorre mettersi a nudo e tentare di vedersi con occhio critico, osservando attentamente due livelli: la persona e l’artista.

Attraverso l’osservazione di questi due livelli possiamo raggiungere consapevolezza e scegliere come coniugare la nostra identità personale con quella artistica ai fini del successo.

Un artista può essere riconoscibile per vari aspetti attinenti la sua attività: ad esempio una forte personalità unita a una grande abilità musicale (se citiamo un jazzista talentuoso, eclettico e in grado di intrattenere il pubblico sul palco anche attraverso le sue parole, ci verrà in mente un solo nome), oppure caratteristiche fisiche ben definite accompagnate a uno stile musicale personale (se se pensiamo a un pianista con folti capelli ricci, probabilmente faremo riferimento allo stesso artista).

allevi
Un pianista immediatamente riconoscibile per la sue caratteristiche fisiche

Tralasciando giudizi di merito artistico, un altro forte elemento di differenziazione è l’unicità stilistica della musica proposta. All’estetica, al linguaggio non verbale e alla capacità pianistica subentra quindi un elemento ulteriore.

Ascoltando i seguenti due pezzi, riusciremo a indovinare i rispettivi esecutori?

Nel primo audio lo avrai riconosciuto al 99%, mentre nel secondo avrai avuto più difficoltà, sebbene il suo tocco sia unico e indistinguibile. Se nel primo caso compositore ed esecutore coincidono, nel secondo, il musicista esegue uno studio di musica classica comune a migliaia di pianisti.

Qual è il mio pubblico?

Una volta stabilita la nostra identità dobbiamo comprendere il nostro target. A chi ci vogliamo rivolgere e a chi la nostra musica sarà più idonea? La musica è universale, ma il pubblico di una band hard metal è diverso da uno di free jazz.

L’identificazione del nostro pubblico ci consentirà di comunicare in maniera efficace e diretta risparmiando tempo ed energie. Spesso la selezione è naturale, ma una ricerca accurata e analitica giocherà a tuo vantaggio: sapremo come raggiungere più rapidamente un pubblico idoneo.

zanisi-concerto
Enrico Zanisi di fronte al pubblico dell’Orbetello Piano Festival @credits Paola Parri

Gli strumenti di comunicazione Web

Sul Web la grande frammentazione dei canali di comunicazione e la molteplicità degli strumenti presenti si rivolgono a pubblici diversi e complementari. La presenza su un solo canale non esaudirà la domanda del pubblico: un utente di facebook probabilmente non sarà lo stesso di youtube o di instagram così come la presenza, la permanenza e l’attività degli stessi si differenzieranno in base allo strumento utilizzato. Contemporaneamente la forma di comunicazione e il linguaggio dovranno adattarsi nella forma e nel contenuto al mezzo utilizzato: i 140 caratteri di twitter contro il carattere visivo di instagram, per esempio.

Poniamo il caso di essere un pianista filosofico e riflessivo che desideri comunicare contenuti verbali estesi: avrò bisogno di uno strumento testuale in cui il limite di caratteri a disposizione mi permetta di esprimermi. Twitter, quindi, non sarà forse il mezzo più adatto. Probabilmente in questo caso un blog personale di approfondimento sarà la scelta più corretta.

Twitter
Twitter

Il primo passo, per addentrarsi nel mondo della comunicazione e iniziare a promuoversi correttamente, passa attraverso la presa di coscienza di sé. Iniziare a porsi le domande di cui sopra innescherà un processo investigativo che non potrà risolversi nella lettura di questo articolo, ma dovrà continuare a lungo prima di trovare una soluzione.

Ho pensato di realizzare una serie di articoli dedicati alla comunicazione su Web, in cui approfondire l’intera strategia di comunicazione, entrare nel dettaglio sull’uso dei migliori strumenti per la propria promozione e come utilizzarli nella maniera efficace: dal sito Web all’e-mail e e-mail marketing, Youtube, Facebook, Twitter, Instagram.

Poca teoria e molta pratica per andare da subito nella giusta direzione.

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento.

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO