Home Classica La musica dell’anima – Spartito per Pianoforte (Christian Salerno)

La musica dell’anima – Spartito per Pianoforte (Christian Salerno)

4
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
La musica dell'anima - Spartito per Pianoforte (Christian Salerno), 4.9 out of 5 based on 97 ratings

Nel 2011 avevo appena ricevuto una delusione d’amore, una di quelle che non ti fa mangiare né dormire. Avevo scoperto che lei faceva il doppio gioco con me e la cosa più brutta di tutte è che avevo dovuto scoprirlo di persona.

Così mi misi al pianoforte sapendo che quello sarebbe stato l’unico modo per alleviare le sofferenze di quel momento. Accesi la videocamera e iniziai a improvvisare.

Finita l’improvvisazione, caricai il video su Youtube. Il titolo era “Verità nascoste”, proprio in virtù del fatto che mi erano state celate molte verità.

Qualche settimana più tardi ricevetti un messaggio su Youtube da parte di Federica, una ragazza di Manduria (TA), che aveva trovato per caso il mio video. Iniziammo a conoscerci telematicamente, fino ad arrivare, nel Febbraio del 2014, alla pubblicazione per le edizioni Wall Records, di un progetto, realizzato con sua madre: Anna Maria Fusco.

Si tratta di un libro, scritto appunto da Anna Maria Fusco, corredato da un cd, intitolato proprio “Verità nascoste”. Solo qualche tempo fa ho scoperto che Federica mi aveva trovato digitando su Google “Verità nascoste”, dato che la madre aveva già in mente da allora di scrivere un libro intitolato così.

Fra le tracce del cd c’è “La musica dell’anima” che puoi ascoltare qui:

Senza quella delusione d’amore non avrei mai conosciuto due donne così forti, e non avrei mai preso parte a questo fantastico progetto. Per ulteriori info su “Verità nascoste”, clicca qui.

Pianosolo consiglia

4 COMMENTI

  1. Sono un’ ex pianista la cui vita ha preso tutt’altra direzione.
    Sentivo il bisogno di mettermi al pianoforte e cercando qualche spartito su internet mi sono imbattuta nella “musica dell’anima”.
    Mi sono letteralmente paralizzata.
    In quel momento ho pensato fosse incredibile come una persona diversa da me potesse canalizzare in un brano ciò che io sentivo.
    Potevo riconoscere l’impulso di essere al pianoforte travolto dalle emozioni, le lacrime, i sentimenti, ciò che solo un musicista può capire.
    Tutto ciò per complimentarmi e per dirti che colpisci dritto al cuore della gente, fai cantare l’anima.
    Se un giorno sarai a Bari e dintorni sarei lieta di ascoltarti.
    Con tutta la mia stima.
    Lucia

LASCIA UN COMMENTO