Home Premium Gold Metodo di studio produttivo – 2.Controllo e scelta della diteggiatura

Metodo di studio produttivo – 2.Controllo e scelta della diteggiatura

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
metodo pianoforte
Metodo di studio produttivo - 2.Controllo e scelta della diteggiatura, 5.0 out of 5 based on 1 rating

le mani unite al pianoforteCi sono spartiti che contengono già una diteggiatura e altri invece che ne sono totalmente privi. Nel caso in cui la diteggiatura sia già indicata, il lavoro che dovrai fare sarà quello di controllare le dita consigliate dall’autore e dell’editore. Le dita suggerite sono quelle convenzionalmente ritenute migliori. Tuttavia ognuno di noi ha una conformazione della mano differente e unica, perciò sei liberissimo di adattare quanto indicato nello spartito alla tua mano, purché si tratti di diteggiature valide e che favoriscano la riuscita del passaggio in questione.

 Le regole per inserire una buona diteggiatura prevedono di rispettare l’esigenza della mano, cercando di non posare mai il pollice o il mignolo su un tasto nero. In questo articolo trovi altri consigli e suggerimenti.

 Controlla ogni singola diteggiatura della mano sinistra e della mano destra separatamente e prima di decidere quale adottare, provala diverse volte confrontandola sempre con una seconda opzione. Una diteggiatura può ritenersi valida solo se:

  • funziona anche a mani unite
  • funziona anche in velocità

Per continuare la lettura...

Questo contenuto è riservato agli utenti premium gold, coloro che hanno sottoscritto un abbonamento ai contenuti esclusivi di Pianosolo.it. Se sei già un utente premium gold accedi qui altrimenti registrati.

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO