Home Classica Marcia turca (spartito con diteggiatura)

Marcia turca (spartito con diteggiatura)

44
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Marcia turca (spartito con diteggiatura), 5.0 out of 5 based on 307 ratings

La marcia turca di Mozart non è una Bagattella come per esempio Per Elisa di Beethoven, ma è l’ultima parte di una sonata, la n. 11 (K 331). Esistono moltissime edizioni di questo brano, ma ho voluto contribuire con la mia edizione semplificata che potrete scaricare cliccando Quì.
Per scaricare l’edizione originale clicca qui (che trovi a pagina 14 del Pdf)
Il pezzo è completamente con diteggiatura, è stato ripulito da abbelimenti vari,e inoltre non mancano i segni di dinamica.
E’ in La minore, non è troppo difficile. All’ edizione originale assegnerei una difficoltà 7/10 e alla mia 5/10.

Tutto sul pezzo:

-La diteggiatura delle prima 4 note è senz’ altro: 4,3,2,3 e poi 5 (anche se io uso 4,3,2,3,4!)

-Nella battuta n.9 il “Mi” nell’ edizione reale vale 1/4.
-Nella battuta n. 21 è presente una forcella, che indica di aumentare l’intensità del suono fino all’indicazione f.
-In questa edizione manca la seconda parte del pezzo, che ho omesso perché presenta difficoltà tecniche non indifferenti.
mf sta per “mezzoforte”, quindi usate un’intensità media.
-Alla fine della battuta 9 troviamo delle stanghette “strane”. Queste stanno ad indicare il ritornello. Ovvero tutto ciò che viene prima di quelle stanghette coi puntini va ripetuto.
Spero di esservi stato utile con questo spartito, studiatelo e fatemi sapere quanto tempo c’avete messo! io penso che con un po’ di impegno in nemmeno 3 giorni lo si riesce ad imparare tutto!
Buon lavoro..!

Pianosolo consiglia

44 COMMENTI

  1. Ciao christian prima di tutto volevo dirti grazie molte perk finalmente ho trovto lo spartito semplificato e poi volevo chiederti dove trovo il tuo tutoria del brano?
    Gazie ciao

  2. Grazie! Sei stato bravissimo e grazie ancora per la diteggiatura! Ho 12 e spero di riuscire a farla presto,grazie ancora!

  3. Senti brutto scemo il sito è bello però mi sento tenuta a dirti che Per Elisa non è poi tanto una “bagatella” qualsiasi cosa voglia dire!!! Studiatela te in una settimana per colpa di un insegnante pazza!! Tra l’ altro è il secondo anno che faccio piano quindi stai muto!! Per la cronaca ho 8 anni… Comunque la tua versione della turca è bella…

    • Ciao Greta, sono l’autore dell’articolo. “Bagatella” è un termine che ha dato Beethoven stesso al brano “Per Elisa”. Non so a chi ti riferissi nel tuo commento ma ti invito a moderare i termini. Buona giornata.

  4. scusate potrei avere le indicazioni per dove cliccare per scaricare lo spartito non facilitato bensì l’originale? grazie!

  5. Ehi Cris.
    Sono Al, un ragazzo di 14 che non sa leggere gli spartiti, ma so comunque suonare questo splendido pezzo, ma solo ascoltandolo.
    Dimmi un po’ tu che te ne intendi.
    Ho qualcosa? D: Comunque, ho bisogno solo delle posizioni, potresti mandarmele? Per piacere, ti ringrazio in anticipo. Buongiorno a tutti comunque. :3

    Al.

  6. Ciao Christian innanzitutto grazie dei tuoi bellissimi tutorial che mi aiutano sempre ad andare avanti avrei però due cose da chiederti . La prima quando fai il terzo tutorial della marcia turca e la seconda come si può facilitare la terza parte del brano , faccio fatica ad aprire la mano cosi tanto da consentirmi di suonare i due La e gli altri consecutivamente sopratutto con una certa velocità.
    Grazie mille di tutto e complimenti ancora
    Marzia

  7. come faccio a scaricare lo spartito gratis da questo sito??lo spartito del brano turkish march di mozart..(no.11)..puoi rispondermi,per favore??se vuoi,il mio indirizzo msn è:andy.zetu@yahoo.it..grz tnte!!!

  8. …ciao Christian, tu scrvi:
    “-La diteggiatura delle prima 4 note è senz’ altro: 4,3,2,3 e poi 5 (anche se io uso 4,3,2,3,4!)”

    Premettendo che le diteggiature ( a meno che non siano davvero orribili ) sono una cosa abbastanza personale e che più o meno ognuno se le fa su misura in base alle proprie mani…

    …moltissime edizioni, che per altro io condivido pienamente perchè le ho suonate, come diteggiatura portano 4,3,2,1,3 di modo che tu possa trovare la mano già spostata per eseguire la quartina successiva senza spostare la mano poichè hai già il 4dito pronto sul Re
    ( diteggiatura che per altro vedo che tu adotti nella 4tina della terza battuta )… penso che utilizzando 4,3,2,1,3 in tutte le tre misure iniziali si possano evitare spostamenti dell’intera mano poichè, sfruttando il passaggio del pollice, si troverebbe già nella posizione corretta per iniziare la 4tina successiva.

    In ogni caso complimenti per i tuoi tutorial e per il tempo che dedichi facendo articoli davvero molto interessanti.

LASCIA UN COMMENTO