Home Articoli La musica d’insieme – i vantaggi di suonare in gruppo

La musica d’insieme – i vantaggi di suonare in gruppo

0
GD Star Rating
a WordPress rating system
CONDIVIDI
La musica d’insieme – i vantaggi di suonare in gruppo, 5.0 out of 5 based on 289 ratings

“Pianosolo” non significa mettersi sulla tastiera di un piano e suonare da soli: isolarsi dal mondo tra le note del nostro repertorio.

Certo è anche questo, ma non “solo”. Per formarsi come musicisti, e per musicisti intendo coloro che sono cresciuti sia a livello musicale che di persona, il contesto migliore per procedere speditamente è quello di suonare in gruppo.

Suonare con altre persone implica una serie di fattori e di conseguenze non trascurabili. Vorrei cercare di riassumere il mio pensiero in un elenco, che sarà forse “schematico”, ma potrebbe aiutarvi nella decisione di tentare un passo fondamentale nel mondo della musica.

Ne sono convinto. Perchè?

  1. Il tempo diventa essenziale. Non si può rallentare, accelerare e zigzagare senza meta. E’ il tempo che finalmente si manifesta in maniera oggettiva e non è possibile farne a meno: se si vuole suonare uniti e compatti lo si deve rispettare al 100%.
  2. Si impara ad ascoltare gli altri. Spesso siamo troppo egoisti e pensiamo soltanto alla nostra musica, forse perchè noi pianisti abbiamo generalmente la puzza sotto il naso (ahah scherzo…). Ecco che, se ci troviamo nel bel mezzo di una improvvisazione… un crescendo può essere sostenuto soltanto dall’intero gruppo, a meno di scarsi risultati.
  3. Si impara a collaborare e a crescere socialmente. Per funzionare al 100%, il motore di un gruppo ha bisogno di ingranaggi che scivolino senza far rumore. Tutto deve andare liscio, ci si deve capire al volo: è l’unione che fa la forza. Ma solo se tutti collaborano in vista di un medesimo fine.
  4. Siamo stimolati a migliorare. E’ il gruppo che sanziona continuamente il nostro agire. Se sbagliamo, probabilmente, verremo “sanzionati” e rimproverati. Questa dinamica spesso produrrà effetti positivi, come in società. L’individuo per appartenere al gruppo cercherà di non deludere le aspettative comuni e si darà da fare, studiando piu’ di quanto farebbe per sé stesso.
  5. La seduzione passa per la musica. Da sempre è così, chi suona o canta ha sempre successo. Una ricerca (di cui attualmente non ricordo la fonte…) andava a confermare questa squinternata ma reale affermazione: mediante il canto, infatti, cresceva il sex appeal dell’individuo. Non appena troverò la fonte vi scriverò un bellissimo articolo 🙂 .

Se non siete ancora convinti vi prego cari amici di Pianosolo di aiutarmi a completare l’elenco…
Vi chiedo quindi di aiutarmi… dobbiamo convincere tutti che il solo potrà potenziarsi grazie al gruppo!
Buono studio 😉

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO