Home Articoli Altro “L’ universo è fatto di musica” Pitagora.

“L’ universo è fatto di musica” Pitagora.

4
GD Star Rating
a WordPress rating system
CONDIVIDI
“L’ universo è fatto di musica” Pitagora., 5.0 out of 5 based on 291 ratings

Il padre di questa teoria è Pitagora (575ca.-490ca. a.C.) e la scuola pitagorica. Il filosofo greco, che coniò la parola kósmos per indicare la bellezza, l’armonia, la simmetria dell’universo, fu il primo a compiere studi sperimentali sulla natura del suono. In particolare riscontrò che le armonie che riuscivano gradevoli all’orecchio erano date da corde risuonanti, in rapporto di lunghezza espresso da numeri semplici (2:1, 3:2, 4:3). Data l’importanza del numero nella dottrina platonica (veniva considerato la realtà sottesa alla natura dell’universo), la musica venne vista come rappresentazione delle forme nascoste, o razionalmente irraggiungibili, della natura dell’ universo. In base a tale teoria Pitagora avanzò l’ipotesi che i corpi celesti, con il loro moto nell’etere, producessero suoni non udibili all’imperfetto orecchio umano. La struttura complessiva dell’universo proposta da Pitagora inoltre era non geocentrica (vista l’imperfezione della Terra) e prevedeva 10 sfere reciprocamente separate da intervalli corrispondenti alle lunghezze armoniche delle corde sonore (i 5 pianeti conosciuti: Mercurio, Marte, Giove, Venere, Saturno, il Sole, che riflette la luce del “cuore dell’universo”, la Luna, la Terra e la “contro-terra”, introdotta per avere un numero perfetto di sfere e spiegare i fenomeni delle eclissi di Luna e di Sole), in moto di rotazione rispetto al centro in cui era collocato il cosiddetto “cuore dell’universo”, o “Trono di Zeus”.

Esemplare descrizione della dottrina della musica delle sfere viene da Platone (428-348 a.C.) che, nell’ultimo libro della Repubblica narra del mito di Er. Questo personaggio, ritornato dall’oltretomba descrive ciò che ha visto nell’aldilà, e in particolare la struttura dell’universo. Questo è geocentrico e costituito da otto cerchi (ossia i cinque pianeti conosciuti, il Sole, la Luna, le stelle fisse). Queste sfere ruotano intorno al fuso della “Necessità” (simbolo del movimento e spinto dalle tre Parche: Lachesi, Cloto ed Atropo che cantano rispettivamente, all’unisono con le sirene, ciò che fu, ciò che è e ciò che sarà). Su ogni cerchio vi è una Sirena, che emette una sola nota. Il canto di tutte le Sirene creerebbe una perfetta armonia (l’armonia delle sfere), la quale si riflette nella musica umana. Inoltre quest’ultima, essendo immagine dell’armonia cosmica quanto l’anima, è in grado di influire sull’anima e di “accordarla” qualora sia scossa, in preda al “disordine” (in greco: tarachè, contrario di kósmos).

Della musica Platone parla ancora nel Timeo, dicendo che il Demiurgo avrebbe composto l’Anima del Mondo secondo i principi dell’armonia musicale. Nel VI libro (il famoso Somnium Scipionis) del De Republica Cicerone (106-43 a.C.), riprendendo l’esempio platonico, espone la teoria della musica delle sfere precisando che

Teoria delle sfere

· le sfere più esterne emettono suoni più acuti

· quelle più interne emettono suoni più gravi

· la Terra , essendo immobile, non emette suoni

· Mercurio e Venere emettono il medesimo suono

Il risultato di questo accordo di sette suoni è una divina armonia Tolomeo (100-178 ca. d.C.) negli Armonica e nel Quadripartito instaura, fra le altre, queste analogie:

Pianeti e suoni

1. come i pianeti si muovono avanti e indietro, così i suoni salgono all’acuto e scendono al grave

2. come i pianeti sono più o meno distanti dalla Terra, così i suoni si allontanano (o avvicinano ad un punto di riferimento).

Tolomeo (100-178 ca. d.C.) negli Armonica e nel Quadripartito instaura, fra le altre, queste analogie:

1. come i pianeti si muovono avanti e indietro, così i suoni salgono all’acuto e scendono al grave

2. come i pianeti sono più o meno distanti dalla Terra, così i suoni si allontanano (o avvicinano ad un punto di riferimento).

Pianosolo consiglia

4 COMMENTI

  1. PITAGORA ERA IGNORANTE…
    NON POSSIAMO SEGUIRE LUI LONTANO ..
    490 ca. a. CRISTO..
    AHAHHA..
    aàaàaàaàà..!!!.
    ___________________________ ((((((CIAO*CIAO*CIAO))))))

  2. brutto articolo con diverse imprecisioni!!!!1

    per curiosità, da quando le tr moire Lachesi, Cloto ed Atropo cantano????

    misa che priam devi studiare un po’

LASCIA UN COMMENTO