Home Articoli JeansMusic. Revolution!

JeansMusic. Revolution!

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
JeansMusic. Revolution!, 5.0 out of 5 based on 274 ratings

JeansMusic. Revolution!

Matthieu-Mantanus

“A 34 anni, di cui 29 con la musica,
dopo quindici anni intensi di direzione che mi hanno portato sul podio di numerose orchestre in Italia e all’estero e a condividere musica con migliaia e migliaia di persone,
dopo aver scritto per i più giovani il racconto “Una giornata Eroica”,
dopo aver diretto in teatri prestigiosi così come in cortili di periferie (e addirittura in un carcere),
ho sentito il bisogno di rompere il rituale del concerto classico.

Togliermi il frac ottocentesco, rivolgermi al pubblico per aiutarlo a seguire le emozioni della musica, “vestire” il palco con luci, video o animazioni capaci di immergere lo spettatore nella musica, come in un mondo onirico e fortemente emozionale. Per convincere che la buona musica può essere apprezzata da tutti.
Creando uno spettacolo che accolga e non respinga”.

Sono parole di Matthieu Mantanus, giovane direttore d’orchestra con all’attivo collaborazioni con Giuseppe Sinopoli e Lorin Maazel, che ha dato vita a questo progetto innovativo denominato “JeansMusic”.

L’esigenza di rinnovamento espressa ha la finalità di ridurre la distanza tra il pubblico e il rigido rituale del concerto classico, di allargare questo stesso pubblico, nell’ottica che la buona musica appartenga a tutti e che tutti possano apprezzarla e amarla. Come? Abbandonando il frac ottocentesco e trasformando il concerto in un evento culturale completo, in cui le parole che raccontano la musica aprono canali di ascolto, evocano ulteriori immagini, in cui una tessitura emozionale delle luci esprime visivamente il suono e stimola la fantasia. Della musica scritta dal compositore non si cambierà nemmeno una nota.

Dovremo aspettare la seconda metà di maggio per assistere al concerto inaugurale di JeansMusic, che reca il titolo di “Revolution!” proprio perché dedicato alla rivoluzione. “La rivoluzione. È la parola della speranza, della paura, degli ideali, della morte. La parola ispira l’uomo, e l’artista”, leggiamo sul sito dell’evento e non casualmente verranno eseguite l’ouverture dell’Egmont e la Sinfonia Eroica di Beethoven.

È già possibile prenotarsi per il concerto che si terrà a Milano nella seconda metà di maggio, i dettagli verranno forniti sul sito di JeansMusic.

Parte integrante del progetto è il forte carattere di condivisione e interazione con il pubblico reale o virtuale. La rete, attraverso i social, sarà il mezzo prediletto di condivisione di impressioni, suggestioni, opinioni.

JeansMusic revolution from Ventidue srl – News & Events on Vimeo.

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO