Home Articoli Irene Veneziano, Folías de España! (2015)

Irene Veneziano, Folías de España! (2015)

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Irene Veneziano, Folías de España! (2015), 5.0 out of 5 based on 3 ratings

Irene Veneziano, Folías de España! (2015)

Folias

La Spagna e la sua musica sono al centro di questa registrazione che la pianista Irene Veneziano ha realizzato in occasione di un concerto presso i “Giardini La Mortella” di Ischia e intitolato appunto “Folías de España!”. Ad ascoltare le nove tracce del cd ci si trova immediatamente immersi nell’intrigante atmosfera della penisola iberica, dove energia vitale e malinconia camminano insieme, dove solarità e mistero si avvicendano senza soluzione di continuità, rivelandoci centinaia di delicate sfaccettature. Irene Veneziano sceglie la musica di alcuni compositori più rappresentativi di questo Paese, a partire da Enrique Granados, di cui ci propone all’ascolto “Ochos Valses Poeticos”, l’”Allegro de Concierto” e “El amor Y la muerte: Balada”, da “Goyescas”, la suite in sei parti che il “compositore pittore” compose ispirandosi appunto alla pittura di Goya.

Il viaggio in terra spagnola continua con uno dei più celebri brani di Isaac Albéniz, “Asturias” e con la “Suite Española op.47” dello stesso. “Folías de España!” si chiude con la “Rapsodie espagnole S.254” di Franz Liszt. Un repertorio altamente espressivo e tecnicamente arduo che richiede una padronanza tecnica assoluta e una capacità comunicativa molto elevata per rendere gli infiniti colori che vi sono contenuti. Irene Veneziano possiede entrambe le qualità. Il suo pianismo è ineccepibile a livello esecutivo ed emozionante a livello interpretativo riuscendo a cogliere le più impercettibili sfumature di senso di ogni brano. Irene Veneziano sa rendere giustizia alle parti più densamente virtuosistiche delle composizioni, mostrando sicurezza e affrontandole con piglio deciso e rigoroso, ma contemporaneamente sa anche cesellare perle di puro lirismo nei brani che rivelano una maggiore inclinazione verso una poetica dei sentimenti, un’attitudine alla dolcezza. Il suono di questa pianista è terso, senza cedimenti o incrinature, mobile nell’attraversare il polimorfo paesaggio spagnolo così come nell’affrontare le difficoltà della scrittura pianistica lisztiana che sin dalle prime note si presenta come un’onda di piena irruente che della Spagna ha assorbito e riferito musicalmente l’idea generale residente in ognuno dei suoi visitatori.

Folías de España!” conferma l’elevata qualità artistica del pianismo di Irene Veneziano così maturo da potersi permettere la totale concentrazione sugli aspetti interpretativi di ogni brano.

 

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO