Home Intermedio Introduzione di JazzKey – Corso Jazz (0)

Introduzione di JazzKey – Corso Jazz (0)

14
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Introduzione di JazzKey - Corso Jazz (0), 5.0 out of 5 based on 278 ratings

JazzKey corso di piano jazz

Ciao, sono Danise!

Benvenuto in Danise’s JazzKey: appunti, consigli, materiale didattico per entrare a pieno titolo nel mondo del Jazz.

Gli articoli del corso, con numerose dispense e materiale multimediale, daranno un supporto mirato al miglioramento del ritmo, della pronuncia, dello swing, dei voicings e in particolare dell’armonizzazione dei brani e delle partiture di standards. Generalmente gli standards sono pezzi famosi, raccolti in volumi come Fake Book, nei quali vengono utilizzati melodia e sigle convenzionali indicanti il più delle volte solo accordi di 7° o di 9°.

Per realizzare una buona esecuzione necessitiamo di una interpretazione singolare ed efficace di queste sigle. La differenza tra quello che vi “racconterò” e quello che siamo abituati a leggere nelle partiture dei Real Book, consiste nella possibilità di avere indicazioni concrete circa le modalità attraverso le quali armonizzare a parti strette, parti late, drop 2, block chords, slide chords ecc… . Vi spiegherò mediante l’adozione di esempi e semplici esercizi come imparare queste nuove tecniche pratiche.

Ovviamente a tutto questo dovrebbe essere affiancata una continua ricerca attraverso l’ascolto e l’analisi dei grandi come Bill Evans, Art Tatum e tutti gli artisti più significativi.

Il nostro lavoro si concentrerà su una melodia famosissima e popolare che ha fatto sognare molte generazioni “Lettera a Pinocchio”.  L’adozione di un pezzo popolare è la dimostrazione delle infinite potenzialità melodiche, ritmiche, armoniche, interpretative del Jazz.

In futuro potrete applicare questi concetti in un qualsiasi brano a vostro piacimento, allargherete di molto le vostre possibilità esecutive.

Bill-Evans

Pianosolo consiglia

14 COMMENTI

  1. CIAO A TUTII. UNA DOMANDA CHE PER ME E’ IMPORTANTE.
    HO INIZIATO A SUONARE IL PIANO CON IL BEYER. MI SERVIRA’ LA TECNICA CLASSICA PER PASSARE ALLA MUSICA MODERNA E AL JAZZ IN GENERALE?
    GRAZIE E CORDIALI SALUTI.

    • Caro Domenico benvenuto in JazzKey. La domanda non è tanto difficile. Per quanto mi riguarda è importante conoscere lo strumento che suoni, in particolar modo il pianoforte che ha anni di storia, un repertorio infinito. La musica classica è IMPORTANTE!!! Vero non è essenziale, ci sono musicisti che non hanno mai studiato musica classica e continuano a fare la professione del musicista. Una cosa è certa, nella musica come nella vita sono importanti le basi senza le quali non riusciamo ad avere un identità. Un caro saluto!!

  2. Grande questa idea, hai scelto un brano facile e l’hai reso un capolavoro, quasi una Sinfonia. Grande Danise, ti ho sentito suonare a Siena con Billy Hart, sei geniale nella tua semplicità. BEL CORSO!!! Grazie… 🙂

  3. Ciao Danise,
    non vedo l’ora di iniziare, ti seguirò fino all’ultimo spasimo, sono vecchietto ed un
    appassionato sfegatato di Bil Evans ed Art Tatum di cui ho tutta la sua discografia.
    Grazie per il tuo contributo.

    • Il corso avrà cadenza quindicinale Gianni, quindi contiamo di partire la settimana del 25 febbraio e di proporre una lezione ogni 15 giorni!
      Grazie a te per essere con noi.

LASCIA UN COMMENTO