Home Articoli Intervista ad Alessandro Taverna. Cremona Pianoforte 2014

Intervista ad Alessandro Taverna. Cremona Pianoforte 2014

0
GD Star Rating
a WordPress rating system
CONDIVIDI
Intervista ad Alessandro Taverna. Cremona Pianoforte 2014, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Intervista ad Alessandro Taverna. Cremona Pianoforte 2014

a cura di Paola Parri e Giulio Cinelli

Alessandro Taverna

Il lungo curriculum di studi di Alessandro Taverna ci racconta la storia di una formazione musicale accurata, rigorosa, condotta all’insegna dell’eccellenza. Alessandro Taverna ha infatti studiato presso la Fondazione Musicale S. Cecilia di Portogruaro sotto la guida di Laura Candiago Ferrari diplomandosi a soli diciassette anni col massimo dei voti, la lode e la menzione speciale presso il Conservatorio “C. Pollini” di Padova. Ha conseguito poi il diploma triennale di concertismo presso la Scuola di Perfezionamento Musicale di Portogruaro con Piero Rattalino e si è inoltre diplomato all’Accademia Pianistica di Imola perfezionando i suoi studi con Franco Scala, Leonid Margarius, Boris Petrushansky e Louis Lortie. Ha inoltre ottenuto diploma cum laude all’Accademia Nazionale S. Cecilia di Roma con Sergio Perticaroli, e ultimamente alla Lake Como International Piano Academy e alla Hochschule für Musik, Theater und Medien di Hannover con Arie Vardi, dove nel 2013 ha conseguito il diploma di perfezionamento solistico.

A questo percorso accademico ha fatto seguito, come naturale riconoscimento del suo valore artistico, una carriera concertistica luminosa che lo ha visto esibirsi sui palcoscenici più importanti di tutto il mondo e vincere prestigiosi concorsi internazionali.

Ma al di là dei titoli accademici, dei riconoscimenti di prestigio, per capire chi è Alessandro Taverna bisogna sentirlo suonare. La sua è la storia di un grande amore per la musica, una passione coltivata con quella devozione di cui solo la vera arte è capace, è studio, sacrificio, ma anche entusiasmo e creatività, tutti elementi che permeano i suoi recital e ne fanno meritatamente oggi uno dei pianisti più apprezzati sulle scene mondiali. Lo abbiamo incontrato in occasione del suo concerto a Cremona Pianoforte, un evento organizzato da Fazioli Pianoforti.

Ecco la nostra video intervista.

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO