Insegnare pianoforte ai bambini

Insegnare pianoforte ai bambini

di -
1
GD Star Rating
a WordPress rating system
Insegnare pianoforte ai bambini, 5.0 out of 5 based on 285 ratings


Insegnare pianoforte è davvero un compito difficile. Se non lo hai mai fatto, e devi iniziare a farlo, allora è meglio che incominci a prepararti uno schema sul come strutturare la lezione.

Le cose da dire sono molte e tutte strettamente collegate tra di loro, e non si può sbagliare l’ordine di queste altrimenti si rischia di fare una grossa confusione.

Ancora più importante è dire tutto, senza dar niente per scontato, e questo è davvero difficile. Per noi, molte cose possono sembrare ovvie, naturali, ma per l’ allievo che sta appena prendendo familiarità  con la musica e con il pianoforte, certamente non lo è.

Perciò, la prima cosa che dovrai dire al tuo piccolo allievo sarà: ” qualsiasi cosa che non ti è chiara, chiedimela “. In questo modo, puoi stare certo che l’allievo ti chiederà qualsiasi cosa, poiché gli hai dato il ” permesso “.

Esistono poi 2 tipi fondamentali di bambini: quelli timidi ed educati e quelli vivaci.

Con i primi (quelli timidi) , bisogna usare un approccio paterno, amichevole, bisogna metterli a loro agio, senza mai perdere di vista il fatto che è un allievo e che devi pretendere dei risultati da lui. Bisogna sì quindi conquistare la sua fiducia, ma bisogna anche spingere il piede sull’acceleratore, dato che è con questi che si lavora meglio.

Per i secondi invece (quelli vivaci) , bisogna sin da subito utilizzare un tono di voce austero e una certa severità per quanto riguarda il comportamento. Aspettati di tutto da loro, ma continua a correggerli, finché non troverete la giusta sintonia e il rispetto reciproco.

 

Sono un pianista a tempo pieno. Adoro condividere le mie esperienze musicali condividendole sul web con articoli e video. Attualmente seguo il corso di laurea all'istituto G.Puccini di Gallarate e insegno pianoforte a coloro che intendono cominciare quest'avventura.

1 Commento

Leave a Reply