Home Lezioni Il mio canto libero – Tutorial per Pianoforte

Il mio canto libero – Tutorial per Pianoforte

2
GD Star Rating
a WordPress rating system
CONDIVIDI
Il mio canto libero - Tutorial per Pianoforte, 5.0 out of 5 based on 3 ratings

Uno dei brani più popolari del repertorio di Lucio Battisti è “Il mio canto libero“. La canzone è contenuta nell’omonimo album discografico pubblicato nel 1972 in collaborazione con Mogol.

Il successo dell’album fu immediato, tanto da scalare le classifiche sin dalla sua pubblicazione e da risultare, l’anno successivo, il più venduto in Italia. Il singolo “Il mio canto libero” raggiunse quota 900.000 copie vendute.

Il tema del brano, al di là di ipotetici spunti agganciati alla vita reale, è ampio e universale. Battisti canta l’amore inteso come valore assoluto in grado di elevare l’uomo al di sopra delle miserie e delle sofferenze della quotidianità, come forza capace di abbattere i pregiudizi e fare piazza pulita delle ingiustizie, di illuminare e rendere all’essere umano quella libertà troppo spesso negata.

Un testo carico di significati dunque il cui impatto emotivo è amplificato e valorizzato dalla musica e dalla personalità di Lucio Battisti. Un brano che a distanza di quasi 45 anni dalla sua composizione resta attuale e mantiene inalterata la sua carica espressiva, tanto da farne uno dei brani del repertorio italiano più eseguiti anche a livello internazionale.

Esecuzione al Pianoforte

Qui di seguito puoi ascoltare la mia esecuzione al pianoforte del brano “Il mio canto libero”. Buona visione:

Testo della canzone

In un mondo che
non ci vuole più
il mio canto libero sei tu
E l’immensità
si apre intorno a noi
al di là del limite degli occhi tuoi
Nasce il sentimento
nasce in mezzo al pianto
e s’innalza altissimo e va
e vola sulle accuse della gente
a tutti i suoi retaggi indifferente
sorretto da un anelito d’amore
di vero amore

In un mondo che – Pietre un giorno case
prigioniero è – ricoperte dalle rose selvatiche
respiriamo liberi io e te – rivivono ci chiamano
E la verità – Boschi abbandonati
si offre nuda a noi e – perciò sopravvissuti vergini
e limpida è l’immagine – si aprono
ormai – ci abbracciano

Nuove sensazioni
giovani emozioni
si esprimono purissime
in noi

La veste dei fantasmi del passato
cadendo lascia il quadro immacolato
e s’alza un vento tiepido d’amore
di vero amore

E riscopro te
dolce compagna che
non sai domandare ma sai
che ovunque andrai
al fianco tuo mi avrai
se tu lo vuoi
Pietre un giorno case
ricoperte dalle rose selvatiche
rivivono
ci chiamano
Boschi abbandonati
e perciò sopravvissuti vergini
si aprono
ci abbracciano

In un mondo che
prigioniero è
respiriamo liberi
io e te
E la verità
si offre nuda a noi
e limpida è l’immagine
ormai

Nuove sensazioni
giovani emozioni
si esprimono purissime
in noi
La veste dei fantasmi del passato
cadendo lascia il quadro immacolato
e s’alza un vento tiepido d’amore
di vero amore
e riscopro te

Accordi della canzone

Lab = Lab + Do + Mib

Dom = Do + Mib + Sol

Reb7+ = Reb + Fa + Lab + Do

Reb = Reb + Fa + La

Solb= Solb + Sib + Reb

Sibm = Sib + Reb + Fa

Mib = Mib + Sol + Sib

Videotutorial per imparare a suonare il mio canto libero

Se desideri imparare a suonare al pianoforte “il mio canto libero”, qui di seguito puoi trovare un vieotutorial che ti mostra nota per nota cosa devi suonare. Il brano non è complesso, anzi. Ci sono pochi accordi e si ripetono spesso, così come anche le note della mano destra:

Se hai dubbi non esitare a lasciare un commento in fondo all’articolo.

Pianosolo consiglia

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO