Home Pop Eternity – Robbie Williams (spartito per pianoforte)

Eternity – Robbie Williams (spartito per pianoforte)

0
GD Star Rating
loading...
CONDIVIDI
Eternity - Robbie Williams (spartito per pianoforte), 5.0 out of 5 based on 287 ratings

am972026“You were there for summer dreamin’,
And you gave me what I need.
And I hope you’ll find your freedom,
For eternity, for eternity.”

“Tu c’eri nel mio sogno d’estate, mi hai dato quello di cui avevo bisogno, adesso spero che tu possa trovare la tua libertàà, per l’eternita.”
Quando trovi l’amore, quell’amore vero che ti porta a voler far di tutto per la persona che hai al tuo fianco, nel tentativo di non mettere mai a rischio la vostra relazione e vedervi insieme per sempre. Per l’eternità.
Nel lontano 2001, mister Robbie Williams presentava al mondo Eternity, una canzone, o forse una poesia che prima o poi nella vita tutti abbiamo dedicato a qualcuno. Il brano, nonostante l’importanza del testo e il successo ottenuto, non è stato inserito in alcun album di Williams, ma solo in seguito è stato inserito nel primo Greatest Hits del cantante uscito nel 2004!
Ma sapevate che al brano ha anche partecipato il chitarrista Brian May, ex membro dei Queen, con il quale Williams ha poi continuato una collaborare per realizzare la sua cover di We Are the Champions.

Ma parliamo del video, un video che ha messo non pochi dubbi in molte persone! La prima domanda che ho ricevuto in merito è stata, “ma chi è che muore nel video?” Oppure “Perché nel finale lui si allontana con aria sdegnata?”
Vediamo di chiarire le idee un pò a tutti e soprattutto di donare (se possibile) ulteriore magia a questa canzone.
Guardando attentamente il video si nota che tipo di vita agiata stia vivendo lui, insieme alla sua ragazza; piscina, campi da golf, casa immensa e tanti amici pronti a divertirsi con loro. Il vero problema è che a quanto pare Robbie (sempre nel video eh!) nasconde una doppia vita che gli permette di vivere una vita agiata, ma al termine della canzone viene arrestato per rapina! Il video è un continuo alternarsi di vicende tra presente e passato, i momenti che precedono l’arresto sono posti vicino a scene catturate nella quotidianità della coppia, nel loro roseo castello d’amore, quando poi si torna alla realtà vedendo i poliziotti che si aggirano in giardino.
Durante la festa infatti i due innamorati si osservano da lontano (notate le lacrime di lei!) perchè sanno bene che tutto finirà di lì a poco.
L’espressione finale di Robbie è secondo me un messaggio chiaro, del tipo “Ti amo, ma non sono ciò che credi”.
Il tutto per mostrare che quel ragazzo tanto dolce e innamorato ha, in realtà, il volto e la violenza di un delinquente.
Potete trovare qui lo spartito per pianoforte.

Pianosolo consiglia

LASCIA UN COMMENTO